INSOLVENZA IMPRESE: PER COFACE RISCHI IN AUMENTO NELL’AREA EURO

Riviste le previsioni di crescita per Italia e Spagna. Recessione profonda per il Portogallo. Buone notizie, invece, da Stati Uniti e Giappone.

«L’economia mondiale è allo stato attuale caratterizzata da una divergenza tra le principali economie avanzate: si conferma una contrazione dell’attività economica nell’area euro (-0,3% la recente previsione nel 2012 contro un il -0,1% precedente), una stabilizzazione della crescita nord America al 2% e una ripresa dell’attività in Giappone, con una crescita pari all’1,8% dopo aver registrato un -0,9% nel 2011». L’analisi è di Coface, compagnia specializzata nella gestione dei crediti commerciali. La valutazione rischio paese di Coface misura il livello medio di rischio di insolvenza delle imprese di un paese, nel quadro delle transazioni commerciali. La valutazione, che non riguarda il rischio sovrano, viene determinata avvalendosi delle prospettive economiche, politiche e finanziarie di un paese, dell’esperienza di pagamento di Coface e del contesto economico del paese (le valutazioni si declinano su una scala di 7 livelli: A1, A2, A3, A4, B, C e D)

PREVISIONE FAVOREVOLE PER AMERICA E GIAPPONE – «I segnali di ripresa economica portano Coface a mettere sotto sorveglianza positiva la valutazione A2 degli Sati Uniti ed eliminare l’osservazione negativa A1 del Giappone». In particolare, si assiste «a un ripristino della fiducia e dei consumi privati americani, nonostante l’aumento dei prezzi del petrolio e la stagnazione dei redditi. Il miglioramento del mercato del lavoro interessa un numero elevato di Stati, ma il collocamento resta insufficiente per garantire un rapido decremento della disoccupazione. Generalmente, le imprese sono poco indebitate e profittevoli. Nel 2011, le stesse hanno aumentato gli investimenti. Tuttavia, le Pmi americane restano fragili a causa della difficoltà nell’accesso al credito». Per quanto riguarda l’economia giapponese, dopo la frenata registrata a seguito degli eventi catastrofici del marzo dell’anno scorso, vede una ripresa trainata dalla domanda interna e dall’export.

IMPRESE EUROPEE IN DIFFICOLTA’ – La contrazione dell’area euro è in peggioramento, in particolare in Italia, Spagna e Portogallo. Le previsioni di crescita per il 2012 per l’Italia e per la Spagna sono state riviste rispettivamente al -1,5% e al -1,2%. A gennaio 2012, Coface ha declassato queste due grandi economie dell’area euro ad A4 e il comportamento di pagamento di questi due paesi ha continuato a deteriorarsi agli inizi di quest’anno. Il Portogallo sembra lo Stato più in difficoltà, a livello di situazione finanziaria delle imprese. La recessione rischia di essere ancora più profonda nel 2012 (-4%). Declassatto ad A4 a marzo 2011, successivamente messo sotto osservazione a settembre 2011, il Portogallo vede la sua valutazione ridotta di una nota, B. La situazione delle imprese portoghesi, come quelle spagnole, è caratterizzata da un’esplosione del debito verso terzi, che è arriva al 180% del Pil. Dal 2011, Coface ha registrato un’esplosione dei mancati pagamenti, in particolare nel settore delle costruzioni, distribuzione e tessile.

MANIFATTURA E TURISMO PREOCCUPANO AUSTRALIA E NUOVA ZELANDA – Nonostante una crescita solida attesa nel 2012, +2,8% per l’Australia e +3,2% per la Nuova Zelanda, le valutazioni A1 di questi due paesi sono poste sotto osservazione negativa. Trainate dal settore minerario, la crescita maschera difficoltà del settore manifatturiero e del turismo. I fallimenti delle imprese subiscono un’accelerazione del 17% in Australia e del 109% in Nuova Zelanda, su una scala di osservazione di sei mesi.

DIETROFRONT ARGENTINA – Coface ha rimosso l’osservazione positiva dell’Argentina, che ha nota C, come risultato del peggioramento della situazione osservata dall’inizio del 2012. Coface registra un ritardo nei pagamenti a seguito delle misure di controllo degli scambi monetari e di importazione, in un contesto di degradazione dei conti pubblici e esteri.

Redazione Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top