INSURANCE ARENA, NASCE IL PRIMO MARKET-PLACE PER L’INTERMEDIAZIONE ASSICURATIVA

E’ attivo dallo scorso 7 febbraio Insurance Arena, il primo Market-place che, nelle intenzioni dei fondatori, ha l’ambizione “di rivoluzionare il modo di affrontare l’intermediazione assicurativa”. L’idea di Insurance Arena è di Carlo Francesco Dettori, esperto di start-up innovative, che insieme ad un team di professionisti provenienti da settori diversi (Giampaolo Rossi per la comunicazione, Simone D’Agostino per il marketing e le tecnologie e Giuseppe Manchisi per il business planning e la finanza) in questi ultimi dieci mesi ha messo a punto un modello di business che nel triennio 2014-2016 “dovrebbe facilitare l’intermediazione per circa 1.143 milioni di Euro in premi assicurativi (pari a provvigioni da intermediazione per quasi 250 milioni)”.

Insurance Arena (2)Nella piattaforma – si legge in una nota – gli intermediari assicurativi “troveranno gli strumenti necessari per collaborare con le proprie strutture commerciali e produttive, ampliare il proprio network di collegamenti professionali con altri intermediari e aumentare il proprio giro d’affari”. L’iscrizione al portale è gratuita utilizzando il servizio BASIC, che permette di operare come offerente (con massimo 2 quotazioni al mese) e come richiedente (con massimo 20 trattative create al mese). Gli iscritti che lo vorranno, “potranno effettuare con un piccolo contributo mensile l’upgrade del proprio abbonamento a fasce superiori, corrispondenti ai servizi SILVER, GOLD fino al servizio top di gamma e illimitato PLATINUM”.

Insurance Arena – prosegue la nota – “prevede un sistema sofisticato per monitorare l’affidabilità degli operatori iscritti prevenendo così eventuali utilizzi impropri del Market-Place”. La piattaforma è infatti dotata “di un sistema di rating, ranking e feedback che permettono agli iscritti di contribuire e concorrere a generare valore e qualità, commentando l’operato dei colleghi a seguito di ogni trattativa. Inoltre, grazie all’apertura di una “procedura d’infrazione”, tutti gli iscritti possono segnalare un eventuale mancato mantenimento degli impegni, un’infrazione e/o un abuso che sarà poi condiviso con le banche dati con i Regulators presenti nel paese in cui gli operatori operano. Il rating concorre alla formazione di una classifica più ampia, il ranking, che prevede dei riconoscimenti ai migliori utenti che utilizzano la piattaforma in base a numerosi parametri che valutano la qualità dell’attività svolta. Gli utenti più performanti riceveranno un’attestazione che potranno utilizzare a loro volta per valorizzare la loro professionalità (per intenderci, un po’ come avviene con TripAdvisor)”.

Nel presentare il progetto, Dettori ha sottolineato come questo nasca “dall’esigenza di offrire un servizio che migliori in termini di qualità, in particolare in velocità e costi di gestione, la collaborazione tra intermediari favorendo per i clienti finali un risultato d’eccellenza in termini di offerta basata su specializzazione, concorrenza e prezzo. A seguito della normativa del 2012 che introduce la libera collaborazione con qualsiasi altro soggetto iscritto al RUI (Registro Unico degli Intermediari) si sono aperte maggiori prospettive per gli intermediari e per affrontare il futuro della Digital Insurance attraverso uno strumento completamente nuovo. Insurance Arena si inserisce in questo contesto guardando al mondo digitale come garanzia per rendere innovativo un modello di business che è rimasto fino ad oggi ancora ai margini delle logiche dell’evoluzione tecnologica”.

Intermedia Channel

Related posts

Top