INTERMEDIARI E PERITI: DEFINITO IL CONTRIBUTO DI VIGILANZA PER IL 2012

Con provvedimento dello scorso 24 agosto, l’Isvap ha dettato le procedure relative ai termini e alle modalità di pagamento.

Il Ministro dell’Economia e delle Finanze (con decreto del 18 luglio 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 174 del 27 luglio 2012), sentito l’Isvap, ha stabilito la misura del contributo di vigilanza dovuto per l’anno 2012 dagli intermediari assicurativi e riassicurativi (anche non operativi) iscritti nelle sezioni a), b), c) e d) del Registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi e dai periti assicurativi iscritti nel ruolo alla data del 30 maggio 2012.

In particolare, il contributo per gli agenti (sezione a) e i mediatori (sezione b) è fissato in 53 euro (persone fisiche) e 295 euro (persone giuridiche). I produttori diretti (sezione c) dovranno versare 19 euro. Per banche, intermediari finanziari, sim e Poste Italiane-divisione Bancoposta (sezione d), il contributo è fissato in 10.000 euro per  banche con raccolta premi superiore a un miliardo di euro e Poste Italiane, 9.200 euro per banche con raccolta premi da 100 milioni a un miliardo di euro, 6.900 euro (da 10 a 99 milioni di euro), 5.750 euro (da 1 a 9 milioni di euro), 2.300 euro per banche con raccolta premi inferiore a un milione di euro, intermediari finanziari e sim. Per i periti la misura del contributo è pari a 50 euro.

TERMINI E MODALITA’ DI PAGAMENTO – Il pagamento dovrà essere effettuato al più tardi entro 30 giorni dalla data in cui l’Isvap ha diramato lo specifico provvedimento, e cioè dal 24 agosto 2012. Il termine di pagamento è prorogato al 30 novembre 2012 per gli intermediari aventi residenza o sede legale nei comuni emiliani colpiti dal terremoto del 20 e 29 maggio 2012. Per quanto riguarda gli intermediari (escluso le banche) iscritti nelle sezioni a), b), d) del Rui e i periti iscritti nel ruolo, il pagamento del contributo si effettua esclusivamente attraverso:

– gli uffici postali, i punti vendita collegati alla rete Lottomatica Servizi, le ricevitorie del Lotto e le tabaccherie, utilizzando il bollettino postale precompilato allegato all’avviso di pagamento che la Soget, Società di gestione entrate e tributi, incaricata dall’Isvap per la riscossione dei contributi di vigilanza, sta inviando a ciascun intermediario e perito.

– carta di credito, via internet tramite il sito www.sogetspa.it, nella pagina relativa ai pagamenti on line (http://www.sogetspa.it/pagonline.php);

– bonifico bancario, utilizzando il modulo precompilato allegato all’avviso di pagamento; il modulo precompilato e i dati necessari per effettuare l’ordine di bonifico tramite home banking, sono altresì scaricabili via internet dal sito www.sogetspa.it.

Le banche iscritte nella sezione d) del Rui effettuano il pagamento esclusivamente tramite bonifico bancario secondo le modalità indicate nell’avviso di pagamento della Soget. Le istruzioni per il pagamento dei contributi dovuti dagli intermediari iscritti nella sezione c) saranno comunicate, con apposito avviso, direttamente alle imprese che se ne avvalgono. L’Isvap precisa che, in caso di mancato pagamento del contributo di vigilanza (decorsi 60 giorni dal termine di pagamento) l’istituto avvierà, previa apposita diffida, la procedura di cancellazione dal Rui e dal Ruolo dei periti assicurativi. Inoltre, il mancato pagamento del contributo comporterà l’avvio della procedura di riscossione coattiva.

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top