Intesa Sanpaolo Vita: Produzione in calo nel 2016, ma salgono utile netto ed investimenti

Intesa Sanpaolo Vita (2)

Intesa Sanpaolo Vita (2)La produzione lorda Vita chiude in calo del 13% a 23,93 miliardi di Euro. In diminuzione anche la produzione netta: -19,7% a 9,86 miliardi. Andamento positivo per investimenti (+9,1% a 147,2 miliardi), riserve tecniche (+1,2% a 86,38 miliardi) e risultato netto (+4,9% a 691,1 milioni)

Il CdA di Intesa Sanpaolo Vita ha approvato i risultati consolidati ed aggregati al 31 dicembre 2016 del Gruppo assicurativo Intesa Sanpaolo Vita. I numeri, segnala il Gruppo nella nota di presentazione, “confermano i più che positivi risultati economici rendicontati in corso d’anno – conseguiti grazie al forte posizionamento nel mercato assicurativo nazionale, nonostante il contesto di mercato non particolarmente favorevole – e comprovano la validità della strategia di gestione del Gruppo Assicurativo”.

Per quanto riguarda la performance commerciale, la nuova produzione Vita segna una diminuzione del 13,1% a 23,65 miliardi di Euro. Andamento analogo per la produzione lorda, che scende del 13% a 23,93 miliardi.

L’andamento della produzione, sottolinea il Gruppo, è riconducibile ad una serie di fattori: il lieve incremento della raccolta sui prodotti unit linked (offerti anche nella configurazione ibrida multiramo), che hanno registrato volumi lordi per 15,75 miliardi di Euro (+2,8% rispetto ai 15,33 miliardi a fine 2015); il ridimensionamento dell’offerta sui prodotti tradizionali, che hanno evidenziato un decremento della raccolta del 35,5%, passando dagli 11,67 miliardi di Euro al 31 dicembre 2015 ai 7,53 miliardi di fine 2016; l’aumento del 23,6% (a 646,5 milioni di Euro) nella raccolta sul business previdenziale.

In calo anche la produzione netta, che scende del 19,7% a 9,86 miliardi di Euro.

Questa dinamica, evidenzia ancora il Gruppo, ha contributo all’incremento dell’8,5% degli asset under management, che passano dai 132,53 miliardi di Euro di fine 2015 ai 143,735 miliardi al 31 dicembre 2016. La crescita degli asset si registra sia nelle riserve tecniche (+1,2% a 86,38 miliardi) sia nelle passività finanziarie riferite ai prodotti index e unit linked (+21,6% a 57,35 miliardi).

Buona performance, infine, per il risultato netto consolidato, che sale del 4,9% a 691,1 milioni di Euro. Se si esclude la plusvalenza per la cessione della quota detenuta dal Gruppo nella compagnia vita cinese Union Life – realizzata nel corso del I semestre 2015 e pari a circa 50 milioni di Euro dopo le imposte – e quella collegata alla cessione di un immobile di proprietà di Intesa Sanpaolo Vita realizzata nel corso del II semestre 2016 (pari a circa 19 milioni), l’utile netto risulta in crescita del 9,7%.

Intermedia Channel

Related posts

Top