IVASS, emanate le disposizioni sul governo societario delle imprese e dei gruppi assicurativi

Governance Imc

Governance ImcDopo la fase di pubblica consultazione, l’IVASS ha emanato il Regolamento n. 38/2018 sul governo societario delle imprese e dei gruppi assicurativi. Con un’apposita lettera al mercato inviata nella giornata di ieri, giovedì 5 luglio, l’Istituto ha precisato gli orientamenti in materia di determinazione, da parte delle imprese, di un governo societario proporzionato alla complessità e al profilo di rischio aziendale.

Le nuove disposizioni – alle quali le imprese e i gruppi si adegueranno gradualmente – “razionalizzano le norme vigenti sulla governance delle imprese di assicurazione, assicurando la conformità della disciplina IVASS alle previsioni della Direttiva Solvency II, al Regolamento Delegato 2015/35 UE e alle linee guida EIOPA.

Nella revisione regolamentare, spiegano ancora dall’Istituto, sono stati perseguiti alcuni obiettivi prioritari, tra i quali:

  • assicurare che la responsabilità ultima del sistema di governance aziendale sia chiaramente attribuita all’organo amministrativo, dettagliandone i compiti e promuovendone una adeguata composizione, funzionamento e qualificazione dei componenti;
  • rafforzare il ruolo delle funzioni fondamentali (c.d. Key Functions) dell’impresa, garantendo l’interlocuzione diretta dei titolari delle stesse con l’organo amministrativo;
  • allineare le politiche di remunerazione con gli interessi di lungo termine dell’impresa, anche prevedendo adeguata informativa agli azionisti e al Supervisore;
  • razionalizzare e semplificare il regime dell’esternalizzazione di funzioni o di processi fuori dall’impresa e/o dal gruppo;
  • disciplinare i presìdi in materia di cyber risk e sicurezza informatica nell’ambito delle regole sul governo aziendale;
  • favorire lo sviluppo di meccanismi e processi aziendali per la gestione di eventuali situazioni di crisi, richiedendo in particolare ai gruppi rilevanti ai fini di stabilità finanziaria di predisporre un piano di emergenza rafforzato;
  • promuovere piena consapevolezza delle imprese anche in materia di rischi ambientali e sociali.

Intermedia Channel

Related posts

*

Top