IVASS, nel terzo trimestre 2015 torna a salire (+0,6%) il prezzo medio Rc Auto

Rc Auto - Tariffe (3) Imc

Rc Auto - Tariffe (3) ImcLa variazione su base annuale mostra una diminuzione del 7,5%. Cresce al 15,5% la percentuale di contratti stipulati che comprende la scatola nera

E’ disponibile online il nuovo bollettino statistico IVASS con le informazioni dell’indagine IPER sull’andamento dei prezzi per la garanzia Rc Auto nel terzo trimestre 2015. L’indagine periodica dell’Istituto, avviata nell’ultimo trimestre 2013, contiene informazioni sugli importi dei premi effettivamente pagati per la garanzia Rc Auto dagli assicurati “come rilevati da un campione di contratti di durata annuale per la copertura di autovetture ad uso privato”, sulle principali componenti che concorrono alla determinazione del prezzo finale (ovvero la fiscalità, gli sconti sul prezzo di listino e le provvigioni corrisposte agli intermediari) e sulle principali clausole contrattuali.

In sintesi, dall’analisi è emerso che:

  • Il premio medio per la garanzia Rc Auto nel terzo trimestre 2015 è pari a 452 euro ed il 50% degli assicurati paga più di 408 euro. La variazione del prezzo medio su base trimestrale mostra un incremento dello 0,6%. Su base annuale si riscontra invece una diminuzione del 7,5%;
  • La variabilità dei prezzi nel territorio rimane ampia con prevalenza di prezzi alti al sud e al centro. La classe di Bonus-Malus ha un’elevata eterogeneità a livello provinciale: Milano presenta il livello medio più alto (2,5), Napoli quello più basso (1,5);
  • La relazione tra classe di Bonus-Malus e prezzi a livello provinciale è debole. La correlazione tra la classe di Bonus Malus e la sinistrosità risultante dall’Attestato di Rischio risulta essere alta e positiva;
  • Il 35% dei sinistri presenti nella Banca Dati Sinistri dell’IVASS non appare nell’Attestato di Rischio utilizzato per determinare la classe di Bonus Malus e fissare le condizioni del contratto per l’anno successivo. Questo fenomeno è caratterizzato da un’ampia variabilità geografica: a Caserta, Napoli e Salerno supera il 55%. A Biella, Gorizia, Lodi e Olbia-Tempio si verifica nel 20% dei casi;
  • Nei contratti stipulati nel terzo trimestre del 2015 la scatola nera è presente nel 15,5% dei casi (la quota era pari al 13,5% nel terzo trimestre del 2014 e all’11,2% nel quarto trimestre 2013).

Intermedia Channel


Bollettino statistico IVASS – IPER: Andamento dei prezzi effettivi per la garanzia Rc Auto nel terzo trimestre 2015

Related posts

Top