La Fondazione Allianz UMANA MENTE riceve il premio Sodalitas Social Award

fondazione-umana-mente-2

fondazione-umana-mente-2

Alla fondazione d’impresa di Allianz Italia è andato il premio speciale “per l’iniziativa dal più efficace impegno multi-stakeholder” della 15a edizione del premio. Il progetto della fondazione, a vantaggio dell’inserimento lavorativo di ragazzi in situazioni di difficoltà, è cresciuto negli anni con costanti risultati di successo: oltre il 75% dei giovani trova, dopo il tirocinio, un impiego nel settore alberghiero e della ristorazione

“È stato un impegno non indifferente” quello della Fondazione Allianz UMANA MENTE “di coagulare e coordinare” un numero sempre maggiore di soggetti intorno al suo progetto Impariamo dall’eccellenza, che le è valso il premio speciale alla 15a edizione del Sodalitas Social Award “per l’iniziativa dal più efficace impegno multi-stakeholder”. Il premio, promosso dalla Fondazione Sodalitas, organizzazione italiana attiva nell’ambito della sostenibilità d’impresa, è stato ritirato da Paola Di Lieto, vicepresidente della Fondazione.

Il progetto “Impariamo dall’eccellenza” – si legge in una nota – mira ad offrire a ragazzi svantaggiati la possibilità di vivere un’esperienza educativa, formativa e propedeutica all’inserimento nel mondo del lavoro, in modo da aumentare il loro livello di integrazione sociale: “i giovani, segnalati da diverse organizzazioni del terzo settore, svolgono un periodo di tirocinio retribuito di tre mesi nelle strutture alberghiere e nei ristoranti di prestigio che aderiscono all’iniziativa, lavorando nei settori di sala, cucina, bar, reception o ai piani, affiancati da professionisti delle strutture partecipanti e da tutor educativi”. E non si tratta semplicemente di esperienze temporanee, spiegano da Allianz, visto che oltre il 75% dei ragazzi, dopo il periodo di tirocinio, ha effettivamente trovato un impiego nel settore, mentre i rimanenti hanno in gran parte deciso di proseguire gli studi nel campo alberghiero.

“Siamo lieti di aver ottenuto questo prestigioso riconoscimento e che venga premiata, in particolare, la capacità della nostra Fondazione di attrarre e aggregare insieme un numero sempre più ampio di soggetti: dai nostri partner nel progetto, agli enti del terzo settore che ci presentano i ragazzi, alle strutture ricettive e della ristorazione che hanno voluto mettersi in gioco per offrire a giovani con background difficili la possibilità di imparare un mestiere e di integrarsi pienamente nella società grazie ad una attività lavorativa – ha commentato Maurizio Devescovi, direttore generale di Allianz Italia e presidente della Fondazione Allianz UMANA MENTE –. Il progetto ‘Impariamo dall’eccellenza’ ci sta molto a cuore e negli anni si è dimostrato di grande successo, crescendo in dimensioni e mantenendo sempre molto elevato il livello di occupazione post-tirocinio dei ragazzi, oltre il 75% dei quali trova un impiego stabile grazie a questa esperienza. Inoltre, è una iniziativa che conferma la validità della strategia della nostra Fondazione, basata sulla scalabilità e replicabilità delle iniziative sociali realizzate”.

Il progetto – conclude la nota – è nato nel 2012 come “Impariamo nel Borgo” nel Relais & Châteaux Borgo San Felice a Castelnuovo Berardenga (SI), di proprietà di Allianz Italia. Dopo una seconda edizione, sempre a San Felice (e dopo aver meritato al Borgo il Sodalitas Social Award per la categoria “Occupazione dei giovani e promozione dell’inserimento lavorativo”), il progetto ha conosciuto di anno in anno “uno sviluppo significativo”.

Intermedia Channel

Related posts

Top