La Fondazione Allianz UMANA MENTE sostiene IWAS Powerchair Hockey 2018

fondazione-umana-mente-2

fondazione-umana-mente-2

La Fondazione di Allianz Italia supporta la massima competizione internazionale di hockey in carrozzina elettrica. Maurizio Devescovi, presidente della Fondazione e direttore generale di Allianz Italia: “Riteniamo che lo sport possa essere un importante vettore di inclusione e integrazione sociale. In ogni progetto che finanziamo o sviluppiamo, cerchiamo sempre di far emergere il talento e dove ci sono i talenti non esistono barriere”

Lignano Sabbiadoro (UD) ha ospitato, dal 24 settembre all’1 ottobre scorso, il quarto Campionato Mondiale IWAS (International Wheelchair and Amputee Sports Federation) di Powerchair Hockey. L’obiettivo dell’evento, realizzato anche grazie al supporto della Fondazione Allianz UMANA MENTE e accolto per la seconda volta in Italia, è stato quello di realizzare una manifestazione che rispecchiasse la crescita dello sport paralimpico e in particolare dell’hockey in carrozzina elettrica.

“La nostra Fondazione è focalizzata su due ambiti, quello del disagio minorile e giovanile e quello della disabilità intellettiva e fisica – ha dichiarato Maurizio Devescovi, presidente della Fondazione e direttore generale di Allianz Italia . Nel 2018, in linea con il nostro secondo campo d’intervento, abbiamo deciso di supportare per la prima volta la l’iniziativa della Federazione Italiana Wheelchair Hockey, perché riteniamo che lo sport possa essere un importante vettore di inclusione e integrazione sociale. In ogni progetto che finanziamo o sviluppiamo, cerchiamo sempre di fare emergere il talento e dove ci sono i talenti non esistono barriere”.

Le nazioni che hanno partecipato al campionato mondiale sono state otto: Australia, Belgio, Canada, Danimarca, Germania, Italia, Olanda e Svizzera. La squadra italiana si è aggiudicata la vittoria, portando a casa la sua prima Coppa del Mondo di questa specialità.

La Fondazione di Allianz – si legge inoltre in una nota – ha deciso di farsi parte attiva di questa iniziativa “anche offrendo ai dipendenti del gruppo assicurativo l’opportunità di diventare reali protagonisti dell’evento in qualità di volontari, sostenendo le esigenze delle squadre paralimpiche presenti e l’intera organizzazione”.  Gli esponenti della Federazione Internazionale di Wheelchair Hockey hanno evidenziato come il supporto fornito dalla Fondazione Allianz UMANA MENTE e dai volontari di Allianz abbia dato “un significativo contributo per la realizzazione di un evento straordinario”, sottolineando inoltre come la presenza del Canada, partecipante per la prima volta a un campionato mondiale, abbia permesso di estendere questa competizione a tre continenti.

Intermedia Channel

Related posts

Top