La Voce degli Intermediari: Gli assicuratori ed il tifo scomposto contro il progresso tecnologico

La Voce degli Intermediari (3) Imc

La Voce degli Intermediari (3) ImcDopo autorizzazione al rilancio da parte dell’autore, riteniamo interessante condividere anche su Intermedia Channel le riflessioni “controcorrente” pubblicate da Pasquale Caterisano – agente UnipolSai di Como e docente formatore del corso: “Social Media Marketing e Assicurazioni” di Web Marketing Manager – sul proprio blog personale all’indomani della decisione da parte di Google di chiudere (temporaneamente) il proprio servizio di comparazione negli Stati Uniti e nel Regno Unito e dopo il clamore suscitato dal tamponamento causato dalla Google Car per una probabile anomalia del sistema a guida autonoma

Gli assicuratori ed il tifo scomposto contro il progresso tecnologico – di Pasquale Caterisano

Alquanto triste il tifo sui social network di molti “assicuratori”, alla notizia della chiusura (a loro insaputa temporanea), del comparatore di polizze auto di Google in Usa e UK, unitamente al giubilo per l’incidente della stessa Google Car in guida autonoma contro un autobus.

Stesso retropensiero, conservatore di privilegi e status quo, di alcuni famosi personaggi del passato, che a loro tempo battezzarono come inutili e passeggere, invenzioni quali l’automobile, il computer e internet: dei “fenomeni” a tutti gli effetti.

Altresì in questi giorni mi è toccato ascoltare da “direttori qualcosa” di alcune compagnie assicurative, che “i social network non servono per vendere le polizze”.

Un paese allo sbando si vede anche da certe attestazioni, ognuna nella propria categoria di appartenenza e tutte insieme nella nemesi di conservazione medievale di prebende ad ogni livello che sta definitivamente strozzando questo paese.

Tutti colpevoli, nessuno escluso. Vittime di noi stessi. Meritiamo l’estinzione.


Intermedia Channel

Related posts

One Comment;

  1. Lara said:

    Preoccupa meno la chiusura dei comparatori della notizia che Google possa acquistare AIG?
    Intanto si sta fermi a guardare….e stare fermi porta all’estinzione. Condivido.

Comments are closed.

Top