L’addio di Balbinot? «Sorpresa non gradevole»

Sergio Balbinot (3) Imc

Sergio Balbinot (3) Imc

(Fonte: Il Piccolo)

Il Ceo di Generali Mario Greco: «Capisco la sua scelta per la stima che ho verso di lui». Al suo posto Trevisani: «Spinta positiva»

L’uscita di Sergio Balbinot (nella foto) dalle Generali «non era attesa» e «non è stata gradevole per il gruppo». Lo ha detto il ceo Mario Greco, rispondendo alle domande dei soci all’assemblea. Una confema che l’addio del top manager è stato vissuto come una sorpresa assoluta.

Balbinot «aveva una posizione molto importante, ha fatto una scelta professionale diversa che capisco per la stima che nutro nei suoi confronti ma in un certo senso non è stata gradevole per il gruppo», ha detto il Ceo.

Greco ha sottolineato che Balbinot era uno dei top manager con cui aveva la più stretta collaborazione. Chief Insurance Officer dopo una carriera nel gruppo, Balbinot ha lasciato le Generali nello scorso ottobre per passare ad Allianz. Dal primo gennaio scorso è entrato nel board del colosso tedesco dopo una vita alle Generali dove ha aperto fra l’altro la strada sul mercato cinese. Oggi guida il business assicurativo del colosso assicurativo tedesco nei paesi dell’area Western and Southern Europe (Italia, Francia, Benelux, Grecia e Turchia). E anche vicepresidente di Allianz Italia.

Greco ha lanciato al posto di Balbinot un altro manager triestino di primo piano: Valter Trevisani, 52 anni, è entrato in Generali nel 1988. Ha un profilo professionale come numero due di Balbinot che ha seguito negli sbarchi in Cina e India. «Valter Trevisani – ha detto Greco – sta gestendo molto bene la sua responsabilità e ha dato una spinta positiva alla parte assicurativa e riassicurativa».

Related posts

Top