LE NOVITA’ PER I CICLOMOTORI E MICROCAR

I proprietari dei mezzi immessi in circolazione prima del 14 luglio 2006 privi del relativo certificato  e della targa fissa sono chiamati a regolarizzare la propria posizione entro il prossimo 12 febbraio.

I proprietari di ciclomotori e  di  microcar da città, immessi in  circolazione prima del 14 luglio 2006 privi del certificato di circolazione e della targa  fissa, devono regolarizzare la propria posizione entro il prossimo 12 febbraio. A comunicarlo è l’Isvap, l’istituto di vigilanza presieduto da Giancarlo Giannini. Dal 13 febbraio 2012 infatti, per essere in regola  con le nuove norme del Codice  della Strada (legge 120/2010), il vecchio “targhino” che poteva essere spostato da un  ciclomotore a un altro non è più sufficiente. I trasgressori andranno incontro a sanzioni amministrative che vanno da 389 euro a 1.559 euro.

«La regolarizzazione», spiega una nota dell’Isvap,  «è effettuabile recandosi presso un ufficio della Motorizzazione o presso una agenzia abilitata come Centro Servizi Motorizzazione». Sotto il profilo assicurativo l’Isvap ha ribadito alle compagnie che i ciclomotori eventualmente non regolarizzati entro  il 12 febbraio 2012 devono comunque essere assicurati sulla base del telaio.

Clicca QUI per vedere il comunicato completo dell’Isvap

Redazione Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top