LIQUIDAZIONE SINISTRI RC AUTO: I DATI DELL’ISVAP SULLE STRUTTURE

L’analisi dell’istituto di vigilanza, che si riferisce al 2011, tiene conto di diversi indicatori tra cui le risorse impiegate in relazione al numero dei sinistri gestiti.

L’Isvap ha reso note le risultanze dell’analisi condotta sui dati relativi alle strutture preposte alla liquidazione dei sinistri Rc auto attive al  31 dicembre 2011, inviati dalle compagnie in riscontro alle circolari Isvap n. 401/D e 308.

L’analisi, spiega l’istituto di vigilanza, è sviluppata principalmente tramite l’utilizzo di indicatori diretti a valutare, in modo sintetico, alcune caratteristiche del servizio di liquidazione dei sinistri, quali: la presenza delle strutture sul territorio, anche in rapporto alla dislocazione dell’utenza; le risorse impiegate in relazione al numero dei sinistri gestiti; l’incidenza dei sinistri gestiti da unità centralizzate che si avvalgono degli strumenti forniti  dall’innovazione tecnologica (call center); l’incidenza dei sinistri gestiti con la procedura della “pronta liquidazione”; le fasce orarie di apertura al pubblico degli uffici di liquidazione; il carico di lavoro e l’incidenza dei reclami ricevuti dall’Isvap sul volume dei sinistri trattati, anche in rapporto alle dimensioni delle reti liquidative stesse.

Leggi i Risultati delle analisi sui centri di liquidazione sinistri Rc auto 2011

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top