L’ISVAP DICHIARA LA DECADENZA DI SOLARI DA AMMINISTRATORE DI FILO DIRETTO

ISVAP - Homepage sito web Imc

Con il provvedimento n. 3021 del 12 novembre u.s., l’ISVAP ha dichiarato la decadenza di Antonio Giuseppe Solari dalla carica di amministratore ricoperta nella società Filo Diretto Assicurazioni S.p.A..

La decisione giunge al termine di un iter iniziato con una nota dell’autorità dello scorso 13 agosto, nella quale l’ISVAP chiedeva riscontro sulla nomina di Solari ad amministratore della Filo Diretto del 16 giugno 2011 e della successiva comunicazione, datata 15 luglio 2011, nella corso della quale il Consiglio di amministrazione della società ha valutato sussistenti i requisiti di onorabilità, professionalità e indipendenza in capo al medesimo, pur tenuto conto della carica di amministratore dallo stesso ricoperta in Novit Assicurazioni S.p.A., impresa posta in liquidazione coatta amministrativa con Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico n. 66265 del 7 aprile 2011.

L’autorità di vigilanza ha constatato l’inadeguatezza degli elementi in base ai quali il Consiglio di amministrazione è pervenuto alla valutazione di estraneità di Solari ai fatti che hanno determinato la crisi di Novit Assicurazioni S.p.A., valutando come ricorrano le situazioni impeditive di cui all’articolo 4, comma 1, del decreto ministeriale dell’11 novembre 2011, n. 220:

Non possono ricoprire la carica di amministratore, direttore generale, sindaco o liquidatore in imprese di assicurazione e di riassicurazione, ovvero cariche che comportino l’esercizio di funzioni equivalenti, coloro che nei tre anni precedenti all’adozione dei relativi provvedimenti sono stati amministratori, direttori generali, sindaci o liquidatori di imprese sottoposte a procedure di amministrazione straordinaria, fallimento o liquidazione coatta amministrativa o a procedure equiparate. Il divieto opera per il periodo di tre anni, a decorrere dalla data di adozione dei provvedimenti stessi. Il periodo è ridotto ad un anno nelle ipotesi in cui il provvedimento di avvio della procedura è stato adottato su istanza dell’imprenditore, degli organi amministrativi dell’impresa o in conseguenza della segnalazione dell’interessato.

Secondo quanto riporta la normativa del Codice delle Assicurazioni (art. 76, comma 2), l’ISVAP è quindi tenuta a procedere alla declaratoria di decadenza degli esponenti aziendali per difetto iniziale o sopravvenuto dei requisiti, in caso di inerzia dei competenti organi societari, fattispecie nella quale ricade la nomina di Solari come amministratore di Filo Diretto.

Contro il provvedimento è ammesso ora il ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio entro sessanta giorni dalla notificazione ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro centoventi giorni dalla notificazione.

Intermedia Channel

Related posts

Top