L’IVASS aggiorna i formati di firma digitale accettati per le istanze di intermediari ed imprese

Posta elettronica - Digitalizzazione (2) Imc

Posta elettronica - Digitalizzazione (2) Imc

Con un comunicato diffuso attraverso il proprio sito istituzionale, l’IVASS ha reso noto che, a partire da oggi, gli intermediari e le imprese potranno firmare digitalmente anche in formatoCAdes (p7m) il modello PDF per le istanze/comunicazioni rivolte all’Istituto, oltre che nel formato PAdes, unico sinora ammesso.

L’estensione dei formati di firma digitale, segnala l’Istituto, è stata resa possibile a seguito di un intervento sul sistema informativo, e risponde “al duplice scopo di venire incontro alle esigenze rappresentate da alcuni operatori e di semplificare la gestione delle istanze/comunicazioni inviate da intermediari e imprese nell’ambito del processo documentale digitalizzato”.

L’IVASS ha infatti rilevato che i residui casi di irricevibilità delle istanze sono essenzialmente riconducibili all’utilizzo di un formato di firma digitale diverso dal formato “PAdes”.

Intermedia Channel

Related posts

Top