LoJack Connect, “alleato telematico” per le assicurazioni nella gestione in tempo reale dei sinistri

lojack-hires-2

lojack-hires-2Ridurre i costi assicurativi e conseguentemente le tariffe ai clienti grazie alla gestione in tempo reale dei sinistri con attivazione dei soccorsi e supporto immediato per l’automobilista coinvolto nell’incidente. Sono questi i principali obiettivi di LoJack Connect, offerta di servizi telematici per le compagnie assicuratrici presentata da LoJack (società del colosso della telematica CalAmp) in anteprima al mercato nel corso dell’Osservatorio Telematics, Connected Insurance & Innovation, promosso nella giornata di ieri a Milano da ANIA e Bain & Company.

“Il mercato italiano della telematica assicurativa – ha evidenziato Maurizio Iperti, AD di LoJack Italiavive oggi una fase di maturità. La nostra offerta aggiunge all’elaborazione di dati e di informazioni utili alle analisi delle Compagnie un service totalmente innovativo basato su una tecnologia ‘disruptive’, grazie alla quale la gestione di un sinistro viene attivata in tempo reale via email/sms; il servizio consente di contrastare le frodi con un processo di gestione del crash digitale, semplice e in tempo reale che supera i consueti lunghi iter di confronto delle denunce cartacee con i rilevamenti dei dati provenienti dalle scatole nere. La possibilità di combinare i nostri servizi in soluzioni modulabili permette poi di personalizzare, in modo unico, l’offerta telematica sulle reali esigenze e strategie delle singole Compagnie allo scopo di garantire agli assicurati sicurezza e riduzione delle tariffe”.

Il sistema ideato da LoJack – si legge in una nota – permette “una gestione unica e smart degli incidenti in grado di notificare solo i reali crash, discriminando i ‘falsi positivi’ con un’affidabilità al 99%, anche a bassa velocità. Alla base c’è una tecnologia OEM di derivazione airbag che consente di elaborare i dati ricevuti (mediante un algoritmo basato su valutazioni istantanee delle forze e delle energie riscontrate nel corso di un impatto) e sulla base di questi identifica in pochi secondi solo gli effettivi crash e quindi invia un allarme”.

Si tratta “di una tecnologia intelligente destinata a rivoluzionare la gestione del sinistro, attraverso il coordinamento in tempo reale del soccorso meccanico e sanitario per l’assicurato coinvolto nell’incidente, delle fasi successive di recupero del veicolo e della riparazione e, non ultimo, della ricostruzione puntuale del crash, stabilendo cinque livelli di gravità per la gestione delle fasi di emergenza”. Attraverso queste informazioni, spiega inoltre LoJack, le compagnie potranno, ad esempio, instradare il flusso delle riparazioni su canali convenzionati e monitorati.

Questa funzione si aggiunge ad altri servizi più tradizionali (dall’analisi del comportamento di guida all’e-call, all’assistenza stradale) e a una funzione maggiormente innovativa come DENT (Damage Estimates in Near real Time), che sarà disponibile nei prossimi mesi “e che permetterà di elaborare una perizia telematica sull’incidente, con una quantificazione immediata dei danni riportati dalla vettura incidentata e dei relativi costi di riparazione”.

Intermedia Channel

Related posts

*

Top