MANCATI PAGAMENTI: DATI NEGATIVI PER IL REPORT DI EULER HERMES

Le variazioni più rilevanti riguardano in particolare il settore delle calzature. Soffre anche l’export.

Continua, in Italia, il trend di crescita dei mancati pagamenti. Secondo il Report elaborato da Euler Hermes Italia, società del gruppo Allianz specializzata nell’assicurazione crediti, il primo trimestre ha evidenziato un incremento pari al 38%, mentre gli importi medi hanno raggiunto un aumento del 19%. Anche il mercato export, dopo aver tenuto nel 2011, sta mostrando segnali di deterioramento: +18% la percentuale di crescita dei mancati pagamenti e +23% gli importi medi. Il report di Euler Hermes si basa sul monitoraggio giornaliero dei pagamenti tratto dalla banca dati Euler Hermes Italia, costituito da circa 450.000 aziende.

«Sul mercato interno», spiega Michele Pignotti (nella foto), capo della regione Paesi Mediterranei, Africa & Middle East e country manager di Euler Hermes Italia, «le variazioni negative più rilevanti riguardano proprio alcuni settori del made in Italy maggiormente colpiti dalla crisi dei consumi come le calzature o dal rialzo dei prezzi energetici come la carta. Mostrano difficoltà anche i settori ad alto valore aggiunto come la siderurgia, la meccanica e l’energia, protagonisti della ripresa di fine 2010/inizio 2011, che rischiano di contagiare importanti settori a valle collegati. Dal lato export si evidenzia un peggioramento dei pagamenti soprattutto in termini di importi medi. A incidere su quest’ultimo dato, gli incrementi registrati nei settori dell’agroalimentare e l’edilizia verso le economie in difficoltà come Spagna, Grecia e Portogallo e della meccanica e siderurgia verso l’Austria, la Polonia e la Repubblica Slovacca».

Leggi il Report sui mancati pagamenti di Euler Hermes

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top