MAPFRE: Ricavi e volume premi in crescita nei primi nove mesi 2014

Mapfre HiRes HP (2)

Mapfre HiRes (2)

Ricavi in crescita a quasi 20 miliardi di Euro (+1,6%) e volume premi in rialzo dell’1,8% a 16,86 miliardi. Buona performance anche l’utile ante imposte, salito del 13% a 1,45 miliardi, mentre l’utile netto ha subito una lieve flessione (-1,6% a 672,8 milioni di Euro)

Ricavi e volume premi in rialzo per il gruppo assicurativo spagnolo MAPFRE, che nella giornata di ieri ha presentato i risultati relativi ai primi nove mesi dell’anno: il Gruppo ha raggiunto un livello vicino ai 20 miliardi di Euro (+1,6%) per quanto riguarda i ricavi e un volume premi complessivo di 16,86 miliardi (+1,8%). I risultati, sottolinea la compagnia in una nota, sono frutto della significativa crescita riscontrata nelle attività in Brasile e in altri paesi latino-americani, da una graduale ripresa sul mercato spagnolo – dove i premi sono aumentati dello 0,5% a 5,54 miliardi di Euro, grazie al forte traino del ramo salute e della attività bancassicurative – e dalla positiva evoluzione dei comparti di riassicurazione e assistenza. A fine settembre, i premi dei rami danni ammontavano a 12,55 miliardi di Euro (+1%), mentre i rami vita hanno avuto un incremento più elevato: +4,4% a 4,3 miliardi.

Riscontri positivi anche dall’utile ante imposte, in crescita del 13% a 1,45 miliardi, mentre l’utile netto di competenza del periodo è scivolato dell’1,6% a 672,8 milioni. Quest’ultimo valore, segnala MAPFRE, ha risentito soprattutto di effetti valutari negativi, da un aumento generalizzato della fiscalità e dalle maggiori commissioni pagate ai partner della compagnia (operanti all’interno degli accordi di joint venture). A cambi costanti, infatti, l’utile di competenza sarebbe risultato in crescita del 3,7%. Infine, le buone performance hanno influenzato anche il combined ratio di gruppo, che si è mantenuto su livelli più che soddisfacenti (95,8%).

Intermedia Channel

 

Related posts

Top