Munich Re, Market Outlook 2016: Economie emergenti asiatiche ancora fulcro della crescita globale

Economia - Settore assicurativo - Previsioni Imc

Economia - Settore assicurativo - Previsioni Imc

Secondo l’annuale Insurance Market Outlook del colosso riassicurativo tedesco, i mercati emergenti asiatici continueranno nel medio termine a trainare la crescita del settore assicurativo. E’ prevedibile che nella regione i volumi dei rami Vita crescano – sia nel 2016 che nel 2017 – con tassi a due cifre. Ed un progresso appena inferiore è atteso anche per il comparto Danni

Secondo le indicazioni contenute nell’annuale Insurance Market Outlook di Munich Re, nel 2016 e 2017 la crescita nominale dei premi assicurativi su scala globale dovrebbe attestarsi attorno al 4% (3% di crescita reale, ovvero rettificata per l’inflazione), un tasso leggermente inferiore rispetto alle stime 2015 del colosso riassicurativo tedesco. Nonostante l’incerto contesto macroeconomico, la crescita dei volumi sarà sostenuta dall’elevato potenziale di incremento delle soluzioni dei rami Vita in molti mercati emergenti. Secondo gli analisti economici del colosso riassicurativo tedesco, il volume dei premi globali nel comparto Danni dovrebbe registrare un progresso nominale di quasi il 4% (appena al di sotto del 3% come crescita reale), mentre per il segmento Vita si prevede uno sviluppo nominale del 4,5% (3,5% in termini reali).

“Le prospettive a due anni per il settore assicurativo sono migliorate nonostante lo sviluppo economico più debole registrato in alcune regioni. A medio termine, molti mercati emergenti continueranno a trainare la crescita del settore assicurativo, non solo in termini di tassi di incremento, ma anche come crescita assoluta. Nei paesi industrializzati, invece, il contesto legato ai bassi tassi di interesse costituirà ancora – e per un discreto periodo di tempo – la maggiore sfida da affrontare, soprattutto per quanto riguarda le compagnie Vita”, ha affermato Michael Menhart, capo economista di Munich Re.

Fino al 2025, è inoltre probabile che la crescita del volume dei premi assicurativi globali rimanga superiore al tasso di crescita economica. Il comparto Danni dovrebbe registrare incrementi medi attorno al 2,9% in termini reali, mentre il segmento Vita dovrebbe crescere a ritmi superiori al 3% (sempre in termini reali). Nei mercati emergenti, è prevedibile che i tassi di incremento tenderanno a risalire nel comparto Danni, come conseguenza della stabilizzazione delle economie in Paesi come Brasile, Russia e Sud Africa. Sempre per quanto riguarda i mercati emergenti, si manterrà sostenuta – ma leggermente in diminuzione – la crescita del segmento Vita. Secondo Munich Re è invece destinata a proseguire la fase di moderati incrementi nei volumi del comparto Danni dei paesi industrializzati.

Secondo gli ultimi dati analizzati dagli economisti Munich Re, infine, nel 2015 la Cina ha sopravanzato il Regno Unito al terzo posto nella classifica dei maggiori mercati assicurativi mondiali (dopo Stati Uniti e Giappone). Entro il 2025, la Cina diventerà probabilmente il secondo maggiore mercato assicurativo su scala globale dopo gli Stati Uniti, con un volume dei premi triplicato rispetto all’attuale.

Intermedia Channel


Munich Re – Insurance Market Outlook 2016 (in inglese)

Related posts

Top