Nasce il GAAP, unico Gruppo Agenti di rappresentanza per Galf e Magap

Fusioni - Collaborazioni (2) Imc

Fusioni - Collaborazioni (2) ImcIl nuovo Gruppo Agenti Assicurativi Professionisti avrà come obiettivo la massimizzazione della redditività delle agenzie. Conclusa l’integrazione, gli agenti vogliono essere protagonisti della fase di rilancio e sviluppo

Si terrà nei giorni 1, 2 e 3 ottobre l’Assemblea Nazionale Generale congiunta dei Gaa Galf (Gruppo Agenti La Fondiaria) e Magap (Milano Assicurazioni Gruppo Agenti Professionisti).

I circa 1.300 agenti delle due realtà associative confermeranno il prosieguo del percorso iniziato la scorsa primavera con la nascita della Federazione FIAP, verso la definitiva creazione di un soggetto unico di rappresentanza: il GAAP (Gruppo Agenti Assicurativi Professionisti).

Gli agenti Galf e Magap saranno dunque chiamati a conferire al Comitato Promotore GAAP il mandato per la creazione del nuovo gruppo agenti entro i prossimi ventiquattro mesi.

Francesco Bovio e Vittorio Giovetti, rispettivamente presidenti di Magap (ex divisioni Milano Assicurazioni e Previdente) e Galf (ex divisione La Fondiaria), esprimono in una nota congiunta grande soddisfazione per l’evoluzione del processo di unificazione delle rappresentanze: “Si tratta di un momento di grande unione e modernità – dichiara Bovio –. Unione, perché attesta una consapevolezza sempre più profonda della necessità di affrontare insieme, con masse critiche importanti, i cambiamenti del mercato per massimizzare la redditività delle agenzie; modernità, perché il nuovo gruppo si presenta come un soggetto veramente inedito nel panorama della distribuzione assicurativa italiana poiché intende realizzare, con ogni mezzo disponibile, il miglior punto di equilibrio tra le esigenze industriali delle compagnie e la sostenibilità dei modelli agenziali, in un mercato che impone la necessità di sapersi innovare ampliando la visuale”.

“Questi ultimi due anni sono stati completamente dedicati ad ogni aspetto del processo di integrazione, ed anche le relazioni industriali hanno avuto come principale oggetto le problematiche connesse – afferma Giovetti –. Adesso vogliamo essere protagonisti, insieme alla Compagnia, della fase di rilancio e sviluppo”.

Circa metà degli agenti Magap è stata coinvolta nell’operazione di spin-off che li ha visti passare da UnipolSai ad Allianz; nel pomeriggio del secondo giorno di lavori gli agenti incontreranno quindi i vertici delle rispettive mandanti. Uno dei punti focali del progetto, che sarà sancito dallo statuto definitivo, prevede “che le relazioni con le mandanti non saranno, nella liturgia, interessate da nessun tipo di modello innovativo ma si svolgeranno in maniera “distinta e completamente autonoma”. Nessun collega che non abbia il mandato di una determinata compagnia, potrà entrarvi in contatto in termini di rappresentanza. Si intende innovare nel pieno rispetto, culturale e giuridico, delle condivise norme comportamentali e deontologiche che sono alla base delle tradizionali relazioni industriali con le compagnie”.

Un altro punto che i presidenti Galf e Magap tengono a sottolineare è la netta distinzione tra primo e secondo livello di trattative con le Compagnie: “Il GAAP si confronterà con Allianz ed UnipolSai esclusivamente su temi legati al business. Le tematiche di valenza collettiva per la categoria debbono restare di pertinenza delle associazioni nazionali sindacali di rappresentanza. Ed intendiamo sancirlo statutariamente”.

Ai lavori interverrà per un saluto il presidente SNA Claudio Demozzi; nel pomeriggio di sabato 3 ottobre è inoltre prevista la partecipazione dei presidenti degli altri Gruppi Agenti UnipolSai e dell’Associazione Agenti Allianz.

Intermedia Channel


Programma Assemblea Generale Nazionale Galf/Magap – Trieste, 1/3 ottobre 2015

Related posts

Top