#NatiPer, AXA Italia premia l’innovazione sociale di Mivoq

mivoq

mivoqAlla start up di Padova un premio del valore di 50.000 Euro “per sostenere lo sviluppo di un’idea ambiziosa:  dare la possibilità di recuperare la voce a chi la sta perdendo”

L’edizione 2016 di #NatiPer, il contest di AXA Italia dedicato a progetti d’innovazione sociale, ha il suo vincitore. È Mivoq – Mimic Voice Quest – il progetto dell’omonima start up di Padova attiva dal 2013 che si pone l’obiettivo, attraverso lo sviluppo di un sistema di sintesi vocale, di aiutare le persone a non perdere il proprio timbro vocale, mantenendo così la propria identità. Una proposta – si legge in una nota – “che racchiude appieno il senso di #NatiPer nel sostenere progetti con una visione del futuro e capaci di proteggere meglio la società”.

Grazie al premio del valore di 50.000 Euro messo in palio da AXA Italia, i membri del team di Mivoq (cinque esperti del settore delle tecnologie vocali) potranno dare vita al loro sogno di sviluppare una tecnologia vocale innovativa votata alla personalizzazione e al mantenimento dell’identità vocale sia in ambito clinico (ad esempio, gravi patologie come la SLA) sia per porre le basi di un’evoluzione delle tecnologie vocali e della loro applicazione in ambiti diversi della vita delle persone. In questo senso il premio che si compone di un periodo di formazione presso Impact Hub Milano“Incubatore Certificato di Startup Innovative” e, come scelto dai vincitori, di un Investor Tour europeo offrirà in modo concreto la possibilità di dare solidità e futuro alla loro start up.

AXA Italia, con la premiazione del progetto Mivoq e il percorso portato avanti con #NatiPer, “riafferma la propria vocazione di protezione e il suo impegno di compagnia responsabile supportando la società in modo innovativo”.

Come funziona Mivoq: 100 frasi e 30 minuti per sintetizzare la propria voce

Mivoq si rivolge principalmente a coloro che rischiano la perdita dell’uso della propria voce a causa, come scritto in precedenza, di gravi patologie come la SLA e che con un tool estremamente semplice e flessibile – basta un microfono e una connessione internet – possono conservare per sempre il loro peculiare timbro e intonazione vocale. Creato il modello vocale – una voce TTS (Text to Speech) personalizzata – grazie alla registrazione di alcune decine di frasi, l’utente può, tramite il modello sintetico, continuare ad usufruire della propria voce grazie a un dispositivo elettronico portatile (smartphone oppure un device più complesso).

Il modello di Mivoq si apre anche a chi desidera trasmettere la propria immagine vocale con i propri messaggi (social network, gaming…).

Intermedia Channel


(Sul sito di #NatiPer è disponibile un’intervista a Giacomo Sommavilla – presidente di Mivoq – che racconta le prime impressioni sulla vittoria e l’utilizzo del premio. Il contributo è a cura di StartupItalia!, partner editoriale di #NatiPer e della newsroom di AXA Italia)

Related posts

Top