Net Insurance, approvati i dati per gli esercizi 2017 e 2018

Net Insurance (3)

Net Insurance (3)

Il CdA di Net Insurance ha deliberato lo scorso 18 giugno di revocare la precedente delibera di approvazione dei risultati 2017, approvando il nuovo bilancio consolidato 2017 del Gruppo ed il nuovo progetto di bilancio 2017 della compagnia. La delibera di revoca è stata assunta, spiegano da Net Insurance, “in ragione del fatto che i risultati finanziari dell’esercizio 2017 sono stati ritenuti inficiati da errori rilevanti, a causa degli effetti della frode subita dal Gruppo, rendendo necessaria l’adozione di una delibera di approvazione del nuovo bilancio consolidato e di un nuovo progetto di bilancio”.

Nell’approvare il nuovo progetto di bilancio dell’esercizio 2017, il CdA ha inoltre deliberato di proporre all’Assemblea degli azionisti la revoca della delibera di approvazione del bilancio al 31 dicembre 2017 della capogruppo Net Insurance, “al fine di adottarne una nuova con un progetto di bilancio nuovo, veritiero e corretto”.

Il nuovo bilancio consolidato 2017 ha visto il Gruppo chiudere con un risultato negativo pari a 17,4 milioni di Euro (contro la perdita di 2,4 milioni del 2016) ed un patrimonio netto di 18,9 milioni (contro i 36,1 milioni dell’esercizio 2016), “fortemente determinati dalla frode subita che ha pesato sulla voce degli “altri costi” per effetto dell’intervenuta insussistenza di attività finanziarie causata dalla frode” comunicata da Gruppo lo scorso 30 marzo.

La raccolta premi consolidata ammonta a 58,4 milioni di Euro, in flessione rispetto a 66,4 milioni del 2016; registrano un calo sia il comparto Danni (-3,6%) che , in maniera più accentuata, il segmento Vita (-23,6%).

Il risultato netto della gestione finanziaria è pari a 5,7 milioni di Euro (in miglioramento rispetto al risultato negativo di 6 milioni dell’esercizio 2016). La redditività tecnica mostra un combined ratio (al lordo della riassicurazione) pari a 86,6%. Il risultato tecnico netto è stato pari a 15,1 milioni di Euro (in aumento di 1,8 milioni rispetto al 2016), mentre per effetto della rideterminazione del risultato il Solvency II Ratio di Gruppo si è attestato al di sotto dei requisiti regolamentari.

Nella medesima riunione, il CdA ha anche revocato la propria delibera dello scorso 20 marzo u.s. in ordine all’approvazione dei risultati finanziari 2018, approvando quindi il nuovo bilancio consolidato 2018 ed il progetto di bilancio della capogruppo per l’esercizio 2018, che verrà sottoposto all’Assemblea dei soci del prossimo 19 luglio.

Il bilancio del Gruppo Net Insurance al 31 dicembre 2018, chiude con un utile netto pari a 4,1 milioni di Euro, dopo aver scontato importanti poste non ricorrenti, tra cui oneri una tantum, riconducibili all’integrazione operativa e che sono stati spesati interamente nell’esercizio 2018, oltre oneri e proventi legati al cambio della strategia aziendale – in materia di investimenti – e ad operazioni straordinarie sul portafoglio investimenti.

L’utile normalizzato, ovvero depurato dell’effetto delle sopra descritte voci non ricorrenti, è risultato pari a 6,7 milioni di Euro.

In termini di fatturato, nell’esercizio 2018 la raccolta premi consolidata si è attestata su euro 62,3 milioni, in crescita del 6,7% rispetto all’esercizio precedente; in particolare, la raccolta dei rami Danni ha raggiunto quota 39,1 milioni (+6,5%) e la raccolta Vita è salita a 23,2 milioni (+6,9%).

In termini di redditività tecnica operativa – “che ha beneficiato delle positive iniziative di pricing e risk selection in fase di assunzione del rischio” – nel 2018 si è registrato un deciso miglioramento, con un combined ratio in riduzione di 8,7 p.p. a 77,9%. Il risultato tecnico netto risulta pari a 20,7 milioni. Il risultato netto della gestione finanziaria, in forte diminuzione rispetto al passato esercizio, ha comunque fornito complessivamente un risultato positivo per 0,1 milioni (contro i 5,7 milioni dell’esercizio 2017).

Il patrimonio netto consolidato passa da 18,9 milioni di Euro del 2017 a 53,8 milioni a fine 2018, “beneficiando principalmente dei robusti benefici patrimoniali derivanti dall’operazione di natura straordinaria tra la capogruppo e Archimede (+184,1%). Conseguentemente, il livello di solidità patrimoniale del Gruppo ha raggiunto un livello di Solvency II Ratio del 162,8%.

“La rideterminazione dei dati di bilancio 2017 e l’aggiornamento del progetto di bilancio relativo al 2018 – ha commentato Andrea Battista, amministratore delegato di Net Insurance – sono un passaggio fondamentale, perché avvengono all’insegna della chiarezza e della piena trasparenza e rappresentano una solida base per il nuovo piano industriale”.

Intermedia Channel

Related posts

Top