ASSICURATORI PD: «BENE LA LOTTA ALLE FRODI E L’USO DELLA SCATOLA NERA»

Secondo il portavoce Francesco Bizzotto, le due misure vanno nel tentativo di «rianimare una concorrenza nel settore che è stata ridotta al lumicino dall’azione frenante sviluppata nell’ultimo decennio da Ania, Isvap e Governi di centrodestra». 

Lotta alle frodi e utilizzo della scatola nera. Francesco Bizzotto, portavoce del Network degli assicuratori del Pd della Lombardia, giudica positivamente le due misure contenute nel decreto Sviluppo, soprattutto in riferimento «al tentativo di rianimare una concorrenza nel settore che è stata ridotta al lumicino dall’azione frenante congiuntamente sviluppata nell’ultimo decennio da Ania, Isvap  e Governi di centrodestra».

Il Network, in particolare, ha accolto con favore:

– Le disposizioni per perseguire i comportamenti fraudolenti senza nuovi costi per la pubblica amministrazione e senza nuovi carrozzoni per gestire il contrasto alle frodi. Sono un colpo ben assestato all’artificioso incremento dei costi lamentato dalle imprese come motivo principale della mancata riduzione dei premi. Occorre vigilanza da parte del Governo perché le compagnie ottemperino alle disposizioni e si concretizzi l’atteso effetto sulle tariffe Rc auto.

•       L’individuazione della scatola nera (regolamentata nelle caratteristiche tecniche, gratuita e portabile), come la maggior innovazione del sistema. Con la scatola nera  sarà possibile sviluppare progetti di vasta implicazione, dal servizio di assistenza nelle emergenze fino all’adozione di progetti intelligenti finalizzati alla riduzione della congestione del traffico automobilistico privato nei centri urbani. Sia respinta la pretesa dell’Ania di rimettere in discussione l’obbligo per tutte le imprese di offrire una polizza con questo strumento. Semmai sia capovolto il ragionamento, prevedendo maggiorazioni per chi non  accede al  sistema della scatola nera.

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top