Nuova produzione Vita individuali e collettive, il 2018 si chiude in leggera flessione

Statistiche (3) Imc

Statistiche (3) Imc

La raccolta complessiva ha sfiorato quota 100 miliardi di Euro, in calo dell’1,2% rispetto all’anno precedente. È invece positivo (+3,8% a 85,5 miliardi) il dato collegato alle polizze individuali e collettive delle imprese italiane ed extra-U.E.

Secondo quanto rilevato dall’ANIA sulla base dei dati raccolti dalla totalità del mercato assicurativo, nel 2018 la nuova produzione di polizze individuali e collettive Vita delle imprese italiane ed extra-U.E., comprensiva dei premi unici aggiuntivi, ha raggiunto quota 85,5 miliardi di Euro di premi, in crescita del 3,8% rispetto all’anno precedente. I nuovi premi delle sole polizze individuali sono ammontati a 82,3 miliardi, il 96% dei volumi complessivi, in aumento del 3,5% rispetto al 2017. Considerando anche i nuovi premi Vita del campione delle imprese U.E., pari a 13,7 miliardi ed in calo del 24,2% rispetto a quanto raccolto nel 2017, i nuovi affari Vita complessivi sono stati pari a 99,2 miliardi, l’1,2% in meno rispetto all’anno precedente.

Relativamente alle sole imprese italiane ed extra-UE, analizzando l’andamento per tipologia di ramo, il Servizio Attuariato, Statistiche e Analisi Banche Dati ANIA osserva come il ramo I abbia mantenuto anche nel 2018 il ruolo principale nel comparto Vita, con un’incidenza sul totale della nuova produzione che sale al 65%, tre punti percentuali in più rispetto al 2017. A fronte di un ammontare premi pari a 55,6 miliardi di Euro, il ramo I, dopo una progressiva contrazione dei volumi emessi iniziata dal 2015 (-5,3% nel 2015, -4% nel 2016 e -18,2% nel 2017), registra un incremento dell’8,4% rispetto all’anno precedente.

Questo risultato è stato, però, in parte controbilanciato da una minore raccolta nel ramo III, concentrata soprattutto nella seconda parte dell’anno, sia per le polizze individuali sia per quelle collettive, registrando a fine anno un calo complessivo del 4,5%, per un volume di nuovi premi pari a 26,8 miliardi di Euro. L’incidenza del ramo III sull’intera nuova raccolta è scesa al 31%, tre punti percentuali in meno rispetto al 2017.

Relativamente al ramo V, nel 2018 si è registrato un lieve aumento (+1,4% rispetto al 2017) della raccolta di nuovi premi, dovuto unicamente alla crescita delle polizze collettive che compensa il calo registrato dalle individuali. La nuova produzione collegata alla gestione dei fondi pensione (ramo VI) è stata pari a 892 milioni, il 4,9% in più rispetto al 2017.

Per ciò che concerne la suddivisione della nuova produzione per canale distributivo, relativamente all’attività delle imprese italiane ed extra-U.E., oltre i due terzi della stessa è stata intermediata tramite sportelli bancari e postali, con un volume premi pari a 57,8 miliardi di Euro e una crescita del 4,1% rispetto al 2017, grazie unicamente alla buona performance delle polizze individuali.

Negativo, invece, l’andamento della raccolta di nuove polizze mediante il canale dei consulenti finanziari abilitati che, a fronte di un ammontare premi pari a 12,5 miliardi, registra una contrazione del 2,4% rispetto al 2017 e una quota di mercato che scende di un punto percentuale, attestandosi al 15% dell’intera nuova produzione. Il volume di nuovi affari annuali distribuito dal canale agenti è stato pari a 9,1 miliardi (l’11% dellla nuova produzione totale), in calo dell’1% rispetto all’anno precedente, mentre il canale agenzie in economia ha registrato un trend opposto, crescendo del 15,5%, per un ammontare di nuovi premi pari a 4,7 miliardi (il 6% del totale).

Sommando ai premi di nuova produzione delle polizze individuali e collettive quelli di annualità successive relativamente a polizze sottoscritte negli anni precedenti, si stima che i premi Vita complessivi (lordi contabilizzati) dovrebbero raggiungere nel 2018 un ammontare pari a circa 102 miliardi di Euro, in aumento del 3% rispetto al 2017. Il risultato è dovuto, come già osservato per la nuova produzione dell’anno corrente, all’aumento (+5%) della raccolta relativa al ramo I, pari a 66 miliardi (il 65% del totale premi Vita), solo in parte controbilanciato dal calo delle polizze di ramo III (unit-linked) che nel 2018 sfiorerebbero i 30 miliardi (il 29% della raccolta totale), in diminuzione del 5% rispetto al 2017.

Nel corso dei prossimi giorni pubblicheremo gli articoli con maggiori dettagli ed approfondimenti sul 2018 delle polizze Vita individuali, delle polizze collettive e della raccolta dei diversi canali distributivi.

Intermedia Channel


ANIA – Statistica mensile sulla nuova produzione dei rami Vita – Riepilogo 2018

Related posts

Top