Open-F@b Call4ideas 2017: Da Niramai, AliveCor e InSensus le migliori idee sulla Preventive Insurance

Open-F@b 2017 - I vincitori Imc

Open-F@b 2017 - I vincitori Imc

“L’alto contenuto tecnologico, la creatività espressa e il saper calare la Preventive Insurance in soluzioni concrete e accessibili” hanno fatto la differenza nel decretare i vincitori del concorso internazionale promosso da BNP Paribas Cardif in collaborazione con Insurance Up, Open Up e Medici

Sono Niramai (1° classificato), AliveCor (2°) e InSensus (3°) i vincitori di Open-F@b Call4ideas 2017, decretati durante l’evento finale della quarta edizione del contest internazionale promosso da BNP Paribas Cardif in collaborazione con Insurance Up, Open Up e Medici.

A selezionare le migliori idee sulla Preventive Insurance, “nuovo concetto di assicurazione fondata non più sul semplice risarcimento ma su prevenzione, protezione, assistenza e interazione con il cliente”, una Giuria di esperti e il pubblico in sala che hanno votato i finalisti durante la Innovation Battle, “che li ha visti sfidarsi con passione e creatività”. I tre vincitori verranno ora supportati dal team R&D di BNP Paribas Cardif “che li seguirà nello sviluppo e nella concretizzazione del loro progetto, tenendo in considerazione le esigenze del mercato e della compagnia”.

Open-F@b 2017 “ha incontrato un grande interesse da parte di start-up e innovatori di tutto il territorio nazionale, che hanno inviato i loro progetti sulla Preventive Insurance, in ambito salute, famiglia, casa e mobilità”. Ma non solo. Quest’anno, spiegano gli organizzatori, il contest ha visto una grande adesione dall’estero, tanto che i partecipanti internazionali sono stati la metà del totale.

Cosa hanno proposto i tre migliori progetti e perché sono stati scelti? Con Niramai sarà possibile identificare in modo sicuro e non invasivo il cancro al seno; con Kardia Mobile, la soluzione proposta da AliveCor, si potrà individuare in tempo reale la fibrillazione atriale, aiutando a prevenire gli infarti nei pazienti a rischio, mentre In-K Strain System, presentato da InSensus, offre “un approccio completamente nuovo al monitoraggio strutturale”, misurando deformazione, temperatura, inclinazione e attività sismica degli edifici. Tra i fattori chiave che hanno portato alla vittoria le tre idee, evidenziano da BNP Paribas Cardif, figurano “l’alto contenuto tecnologico unito alla concretezza e fattibilità del progetto, nonché l’effettiva capacità di fare un passo avanti sul fronte della Preventive Insurance, rendendo immediato l’intervento grazie al ricorso a sistemi di prevenzione e monitoraggio costante”.

“Siamo felici di essere stati pionieri nel nostro settore intuendo, già nel 2014, che un contest come Open-F@b potesse diventare un modello consolidato di open innovation che ben si inscrive in una più ampia strategia di innovazione con iniziative interne ed esterne volte a disegnare l’assicurazione di domani – ha dichiarato Isabella Fumagalli, amministratore delegato di BNP Paribas Cardif in Italia –. Essere giunti alla quarta edizione, longevità comune a pochi contest, con un livello qualitativo delle proposte ancora più alto e una grande adesione da tutta Italia e dall’estero, ci dà conferma di come questa call4ideas sia diventata un appuntamento fisso internazionale e di quanto i temi affrontati siano percepiti come fondamentali dagli innovatori. Grazie alla collaborazione con le start-up abbiamo iniziato a non ragionare più come un assicuratore tradizionale ma siamo entrati nelle logiche di altri mercati e stiamo sviluppando, insieme ad alcuni dei vincitori delle scorse edizioni, soluzioni assicurative più ‘disruptive’ che saranno a breve abilitate sul mercato”.

Intermedia Channel


(nella foto in apertura, i vincitori di Open-F@b Call4ideas 2017 assieme a Isabella Fumagalli, amministratore delegato di BNP Paribas Cardif in Italia)

Related posts

*

Top