Osservatorio Segugio.it, il 2019 si apre con un calo delle tariffe medie dei preventivi online

Auto - Traffico (Foto Pexels) Imc

Auto - Traffico (Foto Pexels) Imc

Secondo quanto riporta l’ultimo aggiornamento (dati al 31 gennaio) dell’Osservatorio Auto di Segugio.it (Gruppo MutuiOnline) che fotografa ogni mese i dati relativi ai preventivi assicurativi effettuati dai clienti sul portale di comparazione, i dati del primo mese del nuovo anno mostrano un nuovo raffreddamento per le tariffe online, con un best price (la media dei migliori prezzi risultante da tutti i preventivi effettuati sul portale) che scende a 427 Euro, il 2,7% in meno rispetto alla seconda parte dello scorso anno.

Il dato è da attribuire alla diminuzione dei prezzi che si è verificata in 15 delle 20 regioni della Penisola: la forbice delle variazioni è compresa tra il -0,9% del Trentino Alto Adige e il -11,1% del Molise. Gli aumenti sono stati riscontrati in Valle d’Aosta (+2,4%), Marche (+0,3%), Umbria (+0,5%) e Abruzzo (+3,8%), mentre resta stabile rispetto al secondo semestre 2018 la media dei migliori prezzi registrata in Emilia-Romagna.

La regione con il best price più alto è ancora una volta la Campania, che fa rilevare 666 Euro, mentre la più virtuosa è la Valle d’Aosta, con 321 Euro.

Le garanzie accessorie

Guardando le scelte degli automobilisti in materia di polizze facoltative, si scopre che il Furto e Incendio è stato inserito a gennaio nel 28% dei preventivi, confermandosi una delle garanzie preferite dagli assicurati. Il valore risulta in crescita rispetto a quanto rivelato lo scorso anno (circa lo 0,5% in più), ma non è un dato sorprendente se si considera il netto aumento delle auto immatricolate da meno di tre anni (+2,4% sulla seconda parte del 2018). Più frequente nei contratti anche la polizza Kasko, che serve a coprire tutti quei danni non provocati da altri e per i quali non si può chiamare in causa la polizza di responsabilità civile di alcuno.

Assicurati sempre più virtuosi

In aumento, infine, sia la percentuale di utenti nella prima classe di merito (+1,3% rispetto al semestre precedente), che il numero di chi non ha commesso sinistri negli ultimi cinque anni (dall’84,6% all’86%).

Intermedia Channel


Segugio.it – Osservatorio Assicurazioni Auto – Febbraio 2019

Related posts

Top