PAOLO LOVATTI ENTRA IN NATIONAL SUISSE

Esperto conoscitore del settore Marine, contribuirà allo sviluppo del business sui mercati nazionali e internazionali

Paolo Lovatti ImcCon un comunicato stampa diffuso questa mattina, Nationale Suisse annuncia l’ingresso nella Compagnia di Paolo Lovatti (nella foto), “professionista di grande competenza destinato a rafforzare il team della struttura Marine operando a stretto contatto con il management”.

A Lovatti, che ricoprirà il ruolo di Executive Consultant Marine Global con competenze sia a livello locale che internazionale, è affidato “l’obiettivo di contribuire all’espansione del business attraverso lo sviluppo di nuovi prodotti, l’attività di training, il contatto con gli intermediari e le associazioni di categoria“.

La nomina di Lovatti, che in precedenza ha lavorato in Commercial Union – ora Aviva – e AIG, “si inquadra nel politica di sviluppo impressa da Nationale Suisse al business delle Specialty Lines, che oltre al comparto Marine comprende i settori Engineering, Arte, HNWI, a cui si affiancano i settori Credit Life e PMI“.

Il nuovo Executive Consultant Marine Global del gruppo assicurativo svizzero – si legge ancora nel comunicato – “è uno specialista con un ricco patrimonio di esperienza tecnica e commerciale, ed una visione internazionale di alto profilo“. Lovatti è infatti membro del Legal and Liability Technical Commitee dello IUMI (International Union of Marine Insurance), l’organismo internazionale attivo nell’ambito delle tematiche assicurative legate al trasporto marittimo di cui fanno parte oltre 50 associazioni di diversi Paesi.

Gli ultimi dati di bilancio confermano il valore strategico assunto dalle Specialty Lines di Nationale Suisse. Nel 2012, il settore ha  registrato una raccolta premi di 17,6 milioni di euro (+29% rispetto al 2011), pari al 14% del totale dei premi Danni del Gruppo. Nello specifico, il comparto Marine nel 2012 ha totalizzato ricavi per circa 10 milioni di euro. Lo scenario generale – conclude il comunicato – indica margini di incremento promettenti: l’Italia è infatti oggi il sesto mercato mondiale per volume di premi nel settore Marine.

Intermedia Channel

Related posts

Top