PARTNERSHIP STRATEGICA TRA AEC UNDERWRITING E NATIONALE SUISSE

Partnership - Accordo Imc

AEC entra nel Private Insurance ramo danni rivolto alla clientela HNWI (High Net Worth Individuals, grandi patrimoni)

AEC Underwriting HPCon un comunicato congiunto diffuso nella giornata di oggi, AEC Underwriting, Agenzia di sottoscrizione grossista dedicata al collocamento di soluzioni specialistiche per conto della propria rete di intermediari proponenti e Nationale Suisse, Compagnia italiana dell’omonimo gruppo assicurativo svizzero, hanno annuciato la sottoscrizione di un accordo di partnership strategica.

Privilegiando la sua strategia di sviluppo verso le Specialty Lines – si legge nel comunicato -, Nationale Suisse «punta sull’efficienza attraverso un servizio veloce e di qualità, dove sia nel momento dell’analisi del rischio che in quello della valutazione della entità sinistro, favorisce il rapporto one to one, che significa per l’intermediario un unico interlocutore in relazione al rischio assicurato e significa sostenere il rapporto personale piuttosto che interagire solo con mezzi informatici».

L’accordo tra le due entità è pertanto mirato esclusivamente allo sviluppo delle Specialty Lines: Arte (inclusa le linea HNWI – High Net Worth Individuals) ed Engineering, e si inserisce nella strategia del Gruppo AEC di creazione di una linea di soluzioni assicurative dedicate al Private Insurance, settore che – sottolinea AEC – «non riguarda più e solo prodotti ramo vita “tailor made”, ma sempre più spesso soluzioni assicurative specialistiche rami danni rivolte appunto alla clientela cosiddetta “Private” o “High Net Worth Individuals” la quale spesso non trova soluzioni assicurative adeguate alle esigenze di “alto profilo” né presso il proprio Private Banker, con cui gestisce e valorizza i propri patrimoni, né presso gli intermediari assicurativi generalisti spesso impreparati a tale tipologia di clientela».

Tra le soluzioni assicurative specialistiche di Nationale Suisse che AEC metterà a disposizione dei propri corrispondenti grazie a questo accordo, un posto di assoluta rilevanza è occupato dai prodotti della Linea Artas. Come segnala il comunicato, si tratta di prodotti pensati per la copertura “all risks” di oggetti ed opere d’arte da collezione e d’antiquariato, strumenti musicali, veicoli storici e soprattutto abitazioni di prestigio:

  • Artas Art, dedicata ai collezionisti privati o istituzionali: banche, fondazioni, aziende, enti pubblici, amanti e collezionisti dell’arte, ai possessori “per caso” (eredità, lasciti, donazioni, ecc.) ed investitori in beni rifugio;
  • Artas Strumenti Musicali, dedicata agli strumenti musicali (non elettronici) che siano di proprietà del singolo musicista, di un’orchestra o di un Ente;
  • Artas Veicoli Storici, dedicata alla copertura di veicoli storici;
  • Artas Home, polizza dedicata alla tutela delle abitazioni di particolare pregio e prestigio e relativi contenuti.

Inoltre per il settore dei “professionisti” dell’Arte:

  • Artas Galleries: dedicata a galleristi, antiquari, restauratori;
  • Artas Exhibitions, dedicata alla copertura di oggetti od opere d’arte in occasione di mostre, secondo la tradizionale formula “da chiodo a chiodo”;

National Suisse HiRes HPPer il settore aziende, invece, al momento la linea di prodotti offerti è quella della Specialty Line Engineering, in grado di offrire soluzioni assicurative per il settore dell’edilizia pubblica e privata a copertura dei rischi di costruzione “Contractor’s All Risk” (CAR) e Postume Decennali oltre alla protezione delle operazioni di montaggio, nel segmento dell’impiantistica, grazie alla polizza “Erection All Risks” (EAR).

Nelle operazioni di Project Financing – prosegue il comunicato -, per prevenire eventuali perdite economiche causate da ritardo nella consegna dell’opera collegato ad un evento indennizzabile da polizza CAR o EAR, Nationale Suisse è in grado di offrire polizze ALOP (Advance Loss Of Profit).

«Grazie a questa nuova partnership – commenta l’AD di AEC Wholesale Group Fabrizio Callaràil nostro Gruppo intende implementare la propria offerta per la clientela “Private” o High Net Worth Individuals. AEC, coerentemente con la sua vocazione “specialist not generalist”, potrà così offrire ai propri corrispondenti una nuova linea di soluzioni specialistiche e tailor made per clienti HNWI, very-HNWI e ultra-HNWI i quali, viste le elevate disponibilità economiche, necessitano di soluzioni assicurative altamente personalizzate finalizzate alla gestione globale dei rischi».

Lodovico Radice, AD di Nationale Suisse SpA, ha così commentato: «Abbiamo individuato in AEC un partner che ci permette da un lato di rafforzare lo sviluppo di un settore di mercato che ci vede all’avanguardia per gamma di soluzioni e qualità dell’offerta e dall’altro di raggiungere un numero importante di intermediari indipendenti con cui non operiamo direttamente. Da questo accordo di partnership, siamo certi, deriveranno risultati di reciproca soddisfazione».

Intermedia Channel

Related posts

Top