Pochi gli italiani che assicurano la casa

Assicurazioni - Casa - Abitazione - Sicurezza Imc

Assicurazioni - Casa - Abitazione - Sicurezza Imc

(di Gaia Giorgio Fedi – Plus24)

È coperto da polizze soltanto il 45% delle abitazioni

Gli italiani tendono ad assicurare poco la propria casa: secondo i dati Ania, solo il 45% delle abitazioni è coperto da polizza a protezione dell’abitazione (con coperture non estese a catastrofi). Eppure nella vita quotidiana possono verificarsi circostanze – incendi, furti, allagamenti, danni a terzi, eccetera – in grado di causare ingenti danni economici per chi non ha sottoscritto una polizza casa. Molti pensano che basti l’assicurazione condominiale a proteggersi dagli imprevisti, ma queste polizze coprono le parti comuni e le mura degli appartamenti, non il loro contenuto né i danni a terzi causati nell’ambito della vita domestica.

I prodotti assicurativi per la casa presenti sul mercato sono modulari e personalizzabili in base alle proprie esigenze e alle disponibilità economiche. Una delle principali garanzie riguarda i danni all’abitazione e al suo contenuto in caso di incendio o di altri eventi definiti dal contratto che possono includere corto circuito, allagamento, eventi atmosferici, disastri naturali, vandalismo e perfino terrorismo. La formula può essere “a valore intero”, quando copre fino al valore stimato dell’immobile e del suo contenuto, o “a primo rischio assoluto”, quando rimborsa il valore assicurato in polizza anche se inferiore al valore effettivo. In media, il premio per una polizza incendio a valore intero per una villetta unifamiliare si aggira sui 200 euro l’anno, mentre per un appartamento è di 90 euro. È possibile sottoscrivere anche una copertura per le conseguenze di furti e rapine, il cui costo varia a seconda del valore assicurato e del luogo di ubicazione: il premio parte da 60/100 euro per un valore assicurato di 10mila euro. Assai importante è la responsabilità civile, che protegge da danni causati a terzi connessi alla proprietà dell’abitazione o causati dalla famiglia (e in alcuni casi dagli animali domestici), che possono avere conseguenze economiche esorbitanti. Il prezzo varia da 50-90 euro per un massimale fino a 250mila euro, a 120-150 per massimali fino al milione di euro. Altri tipi di garanzie includono la garanzia assistenza (per avere a disposizione idraulici, elettricisti, ma anche medici e autoambulanze, in caso di necessità), la protezione legale (per il rimborso di spese legali). Tra le altre coperture interessanti, Generali offre una protezione dai rischi esterni, che estende la garanzia incendio e furto anche se si soggiorna temporaneamente in un’altra casa, mentre Axa ha una copertura specifica per i danni derivanti da crimini informatici.

Related posts

Top