POSITIVO IL PRIMO TRIMESTRE 2013 DEL GRUPPO UNIPOL

UNIPOL

Utile netto consolidato a 135 milioni di euro

UNIPOLIl cda di Unipol Gruppo Finanziario, riunitosi nella giornata di ieri, ha approvato i conti consolidati di gestione del Gruppo al 31 marzo 2013.

Nel primo trimestre dell’anno il Gruppo Unipol ha realizzato un utile netto consolidato pari a 135 milioni di euro. Al 31 marzo 2012 l’utile si era attestato a 88 milioni di euro, dato che non comprendeva l’apporto del Gruppo Premafin/Fondiaria-SAI. Per quanto riguarda i risultati delle singole società, l’utile netto individuale di Unipol Assicurazioni è risultato pari a 96,5 milioni di euro, quello di Fondiaria-SAI a 51,3 milioni, quello di Milano Assicurazioni a 40,3 milioni, mentre Premafin ha chiuso con una perdita di 3,1 milioni.

Nonostante il processo di integrazione sia appena iniziato, chiudiamo il primo trimestre con risultati positivi che ci confortano e ci stimolano a intensificare gli sforzi per poterlo completare nel più breve tempo possibile” ha dichiarato l’Amministratore Delegato del Gruppo Unipol Carlo Cimbri.

Ai buoni risultati tecnici nel comparto Danni – ha proseguito Cimbri – dovrà accompagnarsi una rinnovata azione di sviluppo delle Compagnie del Gruppo, e in particolare del Gruppo Premafin/Fondiaria-SAI, per le quali ritengo si siano create le necessarie condizioni”. “La stabilità patrimoniale del Gruppo si rafforza, anche in relazione al positivo rientro dello spread dopo le incertezze post elettorali e all’aumentato presidio sul portafoglio crediti del comparto bancario” ha quindi concluso Cimbri.

La raccolta diretta assicurativa ammonta, nel primo trimestre 2013, a 4.485 milioni di euro, in crescita del 7,8% rispetto al dato dello stesso periodo 2012.

Nel comparto Danni la raccolta premi diretti ha visto “il proseguimento della attività di rigorosa selezione del portafoglio da parte del Gruppo“, scenario che ha portato ad una raccolta in calo del 9,6% a 2.449 milioni di euro. Il dato relativo al Gruppo Unipol pre-acquisizioni è stato pari a 1.008 milioni di euro (-6,2%), mentre il contributo di Fondiaria-SAI ammonta a 1.441 milioni (-11,8%). La raccolta premi dei rami Auto si è attestata a 1.516 milioni di euro (-12,2% rispetto al dato del primo trimestre 2012) e il comparto Non Auto ha raccolto premi pari a 933 milioni (-5%).

Tra le Compagnie specializzate, Linear Assicurazioni ha realizzato premi diretti per 55 milioni di euro, in linea con il primo trimestre 2012, mentre la raccolta premi diretti di UniSalute si è attestata a 103 milioni di euro (-3,3%).

Relativamente all’andamento dei sinistri, il primo trimestre dell’esercizio conferma i positivi risultati della chiusura del 2012, registrando miglioramenti sia nel comparto Auto che nel Non Auto. Il combined ratio, calcolato sul lavoro diretto, è risultato pari al 92,0% rispetto al 97,8% del primo trimestre 2012.

Il comparto Vita ha registrato una raccolta di 2.036 milioni di euro, con una crescita del 40,2% rispetto al primo trimestre 2012, di cui 848 milioni del Gruppo Unipol pre-acquisizioni (+46,3%) e 1.188 milioni (+36,1%) relativi a Fondiaria-SAI. Nel dettaglio, il comparto si è giovato della crescita del canale di bancassicurazione rappresentato dalle Compagnie Arca Vita/Arca Vita International, che hanno realizzato una raccolta premi di 281 milioni di euro (+80%), e da Popolare Vita/Lawrence Life che con 854 milioni di euro incrementano del 51,2% la raccolta. Anche Unipol Assicurazioni, con premi per 567 milioni di euro, ha segnato una forte crescita (+33,9%) grazie al buon risultato della rete agenziale e al perfezionamento di un contratto di importo rilevante di natura previdenziale.

Per quanto riguarda la prevedibile evoluzione dell’attività per l’esercizio 2013, con riferimento al comparto assicurativo del Gruppo, nel mese di aprile si è confermato il trend registrato nel periodo precedente, “caratterizzato da un andamento della sinistralità Danni che resta favorevole sia nel comparto Auto, con un calo delle denunce in atto, sia nel comparto Non Auto“. Nel comparto Vita “le principali compagnie operanti nel canale di bancassicurazione confermano ritmi di crescita della raccolta molto sostenuti“. “Il Gruppo – sottolinea la nota – prosegue con determinazione nelle attività propedeutiche al buon esito della integrazione con il Gruppo Premafin/Fondiaria-SAI e della prospettata fusione e nel raggiungimento degli obiettivi del primo anno di Piano Industriale“.

Il cda ha anche provveduto all’attribuzione delle cariche sociali per gli esercizi 2013-2015, confermando Pierluigi Stefanini alla carica di presidente, Giovanni Antonelli come vice presidente e Carlo Cimbri quale amministratore delegato della società.

Intermedia Channel

Related posts

Top