Poste Italiane, la crescita dei ricavi continua anche nel terzo trimestre 2017

Matteo Del Fante (Foto Marmorino / Newpress) Imc

Matteo Del Fante (Foto Marmorino / Newpress) Imc

I ricavi totali consolidati salgono del 2% a 26,3 miliardi di Euro, mentre sono in calo sia il risultato operativo (-1,7% a 1,18 miliardi) che l’utile netto consolidato (-10,3% a 7224 miliardi). Crescono le masse gestite ed amministrate (505 miliardi, +2,5% rispetto a fine 2016). Per quanto riguarda i servizi assicurativi ed il risparmio gestito, il comparto registra ricavi e utile operativo in progresso, rispettivamente, del 3,9% a 19,5 miliardi e del 27,5% a 556 milioni

Il CdA di Poste Italiane (nella foto, di Marmorino / Newpress, l’amministratore delegato e direttore generale Matteo Del Fanteha esaminato nella giornata di ieri il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2017. I primi nove mesi dell’anno si chiudono con indicazioni positive per i ricavi totali consolidati, in crescita del 2% a 26,3 miliardi di Euro, mentre sono in calo sia il risultato operativo (-1,7% a 1,18 miliardi) che l’utile netto consolidato (-10,3% a 7224 miliardi). Crescono a 505 miliardi (+2,5% rispetto a fine 2016) le masse gestite ed amministrate.

Per quanto riguarda i servizi assicurativi ed il risparmio gestito, il comparto registra ricavi complessivi pari a 19,5 miliardi di Euro, in aumento del 3,9% rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio, principalmente per effetto della positiva performance delle attività di raccolta premi assicurativi e dei fondi comuni di investimento (+51,2% di commissioni attive rispetto ai primi nove mesi del 2016). Nello specifico, Poste Vita ha realizzato una raccolta premi per 16,3 miliardi di Euro, evidenziando una crescita del 6,4% rispetto al corrispondente periodo del 2016. Il risultato operativo è pari a 556 milioni, in crescita del 27,5% rispetto al periodo gennaio-settembre 2016, grazie all’aumento delle masse gestite (fondi comuni e riserve assicurative).

Intermedia Channel


Poste Italiane – Presentazione risultati al 30 settembre 2017 (in inglese)

Related posts

Top