Preconsuntivo 2014, risultati positivi per il Gruppo Reale Mutua

Reale Mutua (2) HP

Reale Mutua (2)

Il Gruppo torinese stima di chiudere il 2014 con un utile consolidato in crescita, pari a 127,8 milioni di euro. Anche la Capogruppo registra un risultato positivo, pari a 76,1 milioni di euro. Continua il miglioramento della redditività tecnica, si rafforzano ancor più la solidità patrimoniale e l’indice di solvibilità. Nel 2015 benefici di mutualità ai soci di Reale Mutua e provvedimenti a favore degli altri assicurati del gruppo, per un totale di circa 13 milioni di Euro

L’Assemblea dei Delegati della Società Reale Mutua di Assicurazioni, in rappresentanza di quasi 1.400.000 Soci/Assicurati, si è riunita oggi per l’esame del preconsuntivo 2014 e l’approvazione del preventivo e dei Benefici di Mutualità per il 2015.

Per quanto riguarda il Gruppo, nel 2014 sono previsti risultati positivi del bilancio consolidato, con una crescita della raccolta premi del lavoro diretto, pari al 3%, un utile, calcolato secondo i principi contabili internazionali (IFRS), di 127,8 milioni di euro e un indice di solvibilità che si attesterebbe, in aumento, al 236%. Per il 2015, a livello di Gruppo, sono attesi un incremento dei premi del 3,6%, un utile superiore ai 100 milioni di euro e un indice di solvibilità del 239%.

Passando alla Capogruppo Reale Mutua, nel 2014 si conferma il continuo miglioramento della redditività tecnica, con un andamento positivo superiore a quello previsto a budget. In particolare, la raccolta premi del lavoro diretto è prevista in aumento del 5,5% rispetto al 2013 e il combined ratio, in miglioramento di circa due punti percentuali, è stimato al 92,6%. L’indice di solvibilità è previsto in crescita al 464% a fine esercizio. Se le stime di preconsuntivo saranno confermate, la Società chiuderà il 2014 con un utile civilistico di 76,1 milioni di euro.

Nel 2015 per Reale Mutua è prevista una crescita della raccolta premi del 3,3%, con un incremento del 2,5% nei rami Danni e del 4,8% nei rami Vita. La solidità della Compagnia “continuerà a essere confermata da un elevato indice di solvibilità”, in aumento di circa 9 punti percentuali rispetto al 2014 (473%). La Società, se le previsioni saranno confermate, dovrebbe chiudere il 2015 con un utile di 61,2 milioni di euro.

L’Assemblea dei Delegati di Reale Mutua, alla luce dei positivi risultati di bilancio attesi, “nonché con l’obiettivo di supportare i Soci/Assicurati in questo periodo di perdurante difficoltà economica”, ha deliberato l’erogazione di Benefici di Mutualità a loro favore, per il 2015, per un importo di circa 10,6 milioni di euro, dei quali 5,6 milioni di euro per i prodotti dei rami Danni e 5 milioni di euro per quelli dei rami Vita. In analogia con quanto già effettuato per il corrente esercizio “e in linea con lo spirito mutualistico che contraddistingue il Gruppo Reale Mutua”, anche le controllate Italiana Assicurazioni e Reale Seguros Generales destineranno ai loro Clienti provvedimenti, per un ammontare di ulteriori 2 milioni di euro circa.

A margine della riunione, il Direttore Generale Luigi Lana ha evidenziato «l’ottimo lavoro svolto a tutti i livelli da coloro che operano in Reale Mutua e nel Gruppo, nonché l’importanza dei risultati raggiunti soprattutto in termini di miglioramento della redditività tecnica. L’impegno, la professionalità e l’attenta dedizione di tutti ci permettono di affrontare e superare con tranquillità le difficoltà e le sfide che si presentano innanzi. Continuiamo a rivolgere una particolare attenzione alle necessità e alla soddisfazione dei nostri Soci/Assicurati, in favore dei quali, anche per il 2015, è stato stanziato un importo molto consistente in Benefici di Mutualità, a testimonianza dell’importanza che la Compagnia attribuisce a questa forma di erogazione, caratteristica peculiare della nostra Società».

«Ma non è tutto – ha proseguito Lana – a ulteriore conferma della vicinanza ai nostri Soci/Assicurati, il Gruppo, con riferimento agli eventi alluvionali che hanno recentemente colpito alcune regioni italiane, ha messo a disposizione una somma rilevante da destinare agli Assicurati, privi di coperture catastrofali, delle zone interessate; è inoltre allo studio un’iniziativa finalizzata alla prevenzione sanitaria dei più giovani. Quanto sopra, senza dimenticarci delle iniziative di responsabilità sociale nei confronti sia dei nostri dipendenti, per i quali continuiamo a investire in termini di crescita professionale e di benessere aziendale e personale, sia della collettività, cui rivolgiamo il nostro sostegno nei diversi ambiti del sociale, della cultura, dell’ambiente e dello sport».

Intermedia Channel

Related posts

Top