Premi a rate e offerte su misura per tutti ma vince l’innovazione

Assicurazioni - Pagamenti in mobilità Imc

Assicurazioni - Pagamenti in mobilità Imc

(di Lorenzo Panzeri – Il Messaggero)

Per meglio garantire la qualità è nato il frazionamento della polizza. Nel mirino anche le aree di rischio quotidiano

Nonostante anche nei primi sei mesi del 2015 sia continuato il trend del calo dei prezzi dell’Rc Auto, il pagamento della polizza resta uno spauracchio per molti. È per questo che sta riscuotendo parecchio successo la possibilità di pagare l’assicurazione a rate: al posto di versare in un’unica soluzione il premio, lo si spalma su più mensilità. Le offerte sono molteplici. Vediamone alcune, tra quelle delle principali compagnie. Direct Line, per esempio, permette di spezzare in due la rata, ma con un aumento del costo totale dell’8%. A tasso zero, invece, è la rateizzazione proposta da UnipolSai: con Tan e Taeg 0%, si può dividere la polizza annuale in 10 parti (5 per semestre), se si sceglie un frazionamento semestrale, oppure in 11 con un frazionamento annuale.

LE ESIGENZE DEL CONSUMATORE

Le novità non riguardano pero solo per l’Rc Auto: è l’intero comparto assicurativo che si rinnova per soddisfare le esigenze di un mercato in continua evoluzione. «Il consumatore oggi – sottolinea Valerio Chiaronzi, chief commercial officer di Europ Assistanceè più informato e al contempo esigente, e richiede alle aziende nuove soluzioni che si adeguino rapidamente alle tendenze. È per questo che abbiamo lanciato Flexi, un piano di assistenza in abbonamento, componibile in base alle esigenze». Si tratta di un prodotto flessibile, una sorta di puzzle che ognuno può creare in base al suo stile di vita: Easy, il modulo base, garantisce assistenza illimitata (24 ore su 24) per sé e per tutta la famiglia, ma in base alle esigenze si possono aggiungere altri moduli assicurativi: Casa, Salute, Viaggi e Auto. Una protezione su misura, dunque, come quella offerta anche da Allianz con la formula «assicurazione componibile in 12 moduli», che ha già conquistato oltre 159mila famiglie italiane.

Anche Axa punta molto sull’innovazione, tanto da essersi aggiudicata il titolo di «Compagnia assicurativa innovativa dell’anno» all’undicesima edizione del Premio Aifin Cerchio d’Oro dell’Innovazione Finanziaria.

La compagnia si è contraddistinta grazie a Tutta la Vita, che consente di tutelare la propria indipendenza in caso di non autosufficienza o di integrare il proprio reddito nei momenti di inattività lavorativa. Inoltre la garanzia Cyber Risk è risultata vincitrice nella categoria Prodotti e servizi assicurativi danni: è un’offerta decisamente nuova, pensata per andare incontro alle crescenti esigenze di difesa dai rischi legati alla navigazione sul web.

I NUOVI MERCATI

Ci sono poi novità per quanto riguarda le polizze che coprono i guasti all’abitazione principale o secondaria. Arca Assicurazioni propone, in alternativa al tradizionale rimborso del danno, la soluzione Ripara Casa: un artigiano convenzionato viene inviato sul posto e, dopo aver eseguito un sopralluogo e proposto un preventivo, effettua i lavori, senza alcun esborso da parte dell’assicurato. E poi ci sono nuovi mercati: le quattro start up italiane vincitrici del contest Cardif OpenF@b promosso da Bnp Paribas Cardif dimostrano quanto sia vasta la gamma di prodotti da assicurare. Sinapsi, prima classificata, guarda al mondo degli animali. Al secondo posto DriverToHome, che propone un autista sostitutivo che guidi la macchina del cliente quando questi non è in condizione di mettersi al volante. Terze a pari merito Buildo (che offre un’applicazione che permette di assicurare strumenti tecnologici direttamente dal proprio smartphone) e Trésor Privé (che propone un servizio di quotazione, di valutazione e di archiviazione dei beni preziosi che si hanno in casa).

Related posts

Top