RBM lancia “VivaLaSalute!”, la polizza che rimborsa le spese per mantenersi in buona salute

Marco Vecchietti (10) Imc

Marco Vecchietti (10) Imc

Nel nuovo prodotto della compagnia specializzata nell’assicurazione sanitaria si va dalla prevenzione all’acquisto di tapis roulant, passando per il rimborso dell’abbonamento alla palestra, il consumo di cibi biologici e l’utilizzo di alcuni integratori alimentari (propoli, vitamine B e C, magnesio, …), fino a spettacoli teatrali, weekend nelle capitali europee e concerti “per il proprio benessere mentale”

Nuovo prodotto per RBM Assicurazione Salute: a partire da ieri, giovedì 3 gennaio, sul sito www.tuttosalute.it è infatti disponibile VivaLaSalute!, soluzione assicurativa assicurativo “che non rimborsa le spese mediche, ma le spese per mantenersi in buona salute”.

La compagnia specializzata nell’assicurazione sanitaria – si legge in una nota – “ha deciso di contrastare i big killers silenziosi della nostra epoca (malattie croniche non trasmissibili – MCNT –, ovvero malattie cardiovascolari, cancro, malattie polmonari croniche e diabete) e gli stili di vita scorretti (vita sedentaria, scorretta alimentazione,…) che rappresentano un pericolo concreto per molti nostri connazionali. Secondo i dati ISTAT,  il 40% degli italiani ha uno stile di vita sedentario”.

“Con VivaLaSalute! intendiamo incentivare i cittadini a compiere quotidianamente attività che consentano loro di mantenere un buono stato di Salute, senza limitarci a rimborsare i costi di un ricorso tradivo a medicinali e trattamenti clinici – spiega Marco Vecchietti (nella foto), amministratore delegato e direttore generale di RBM Assicurazione Salute –. Per questo motivo, VivaLaSalute! è un prodotto assicurativo che supera il vecchio concetto di polizza malattia e proietta gli assicurati in una prospettiva di health companion”.

La nuova polizza, evuidenziano da RBM, “mira inoltre ad integrare le tutele del Servizio Sanitario Nazionale, agevolando l’adozione di una vita sana e favorendo un investimento di lungo periodo”. La “vera e propria rivoluzione” è rappresentata dal fatto che VivaLaSalute! propone aree di copertura finora escluse dal modo assicurativo quali prevenzione, attività fisica, buona alimentazione e benessere psicologico.

Saranno rimborsabili non solo i protocolli di diagnosi precoce per il cuore, malattie oncologiche e respiratorie, ma anche l’acquisto di tapis roulant e cyclette, abbonamenti a palestre, corsi di step e zumba, consumo di cibi biologici “frutto delle eccellenze alimentari italiane” (pasta, pomodoro, olio, miele…), utilizzo di alcuni integratori alimentari (propoli, vitamine b e c, magnesio…) ed ancora spettacoli teatrali, weekend nelle capitali europee e concerti per favorire il benessere mentale.

Il tutto – prosegue la nota – “affiancato da un pool di specialisti sempre al fianco dell’Assicurato per pianificare controlli personalizzati, piani nutrizionali su misura, organizzare attività sportive adeguate ed assicurare consigli per un riposo di qualità e un tempo libero coerente con le proprie passioni”.

VivaLaSalute! ha un ulteriore caratteristica peculiare: ContoSalute, un conto individuale sul quale la compagnia farà confluire una parte del premio non utilizzato nell’anno per il rimborso delle spese dell’assicurato per finanziare un’indennità destinata ai bisogni in caso di grandi interventi chirurgici, gravi eventi morbosi o non autosufficienza.

Obiettivo di questa nuova linea di prodotti – conclude la nota – “è abbracciare i nuovi bisogni di salute degli italiani e garantire non solo di vivere più a lungo, ma di farlo nel migliore dei modi. Se l’Italia è infatti uno dei Paesi più longevi d’Europa (e del mondo), nel contempo presenta una speranza di vita senza limitazioni nelle attività a 65 anni di circa un anno inferiore alla media europea (8,6 anni per entrambi i generi), simile a quella dei sistemi sanitari europei a performance medio basse”.

Intermedia Channel

Related posts

Top