Rc auto e passaporti falsi, scoperto il sito per cambiare identità

Assicurazione per 160 euro, nuovi documenti per 6mila. Offerte anche sim-card clonate. I carabinieri indagano su un portale con sede all’estero

Identità ImcOgni anno oltre mille italiani decidono di cambiare il proprio nome o cognome. Illegalmente. Non si recano all’anagrafe, e tantomeno si avventurano nelle strettoie delle vie burocratiche. No.

Semplicemente si collegano a Internet e cliccano su uno dei tanti provider specializzati nella fornitura degli strumenti essenziali che consentiranno loro una seconda vita. O una terza, chissà. Cambiare identità, alla ricerca di una nuova esistenza, magari nel tentativo di rifarsi una fedina penale immacolata, o anche solo perché si ha voglia di uscire di scena in punta di piedi garantendosi allo stesso tempo un futuro con nome e cognome nuovi di zecca. È l’incredibile promessa pubblicizzata su un sito della Rete: www.identificationconsulting.com, che senza troppi giri di parole fornisce tutte le coordinate utili e le istruzioni necessarie per ottenere nuovi documenti.

Tutti rigorosamente falsi. Non siamo in una delle stamperie clandestine del Napoletano dove i torchi e le presse lavorano giorno e notte per garantire al mercato della contraffazione banconote contraffatte; e nemmeno in una tipografia dei vicoli di Forcella, dove pure si sfornano permessi di soggiorno falsi per extracomunitari con un passato che è meglio non far ritornare mai più alla luce. No. Siamo su Internet, sull’ultima frontiera dei desideri impossibili che diventano realtà. Il messaggio è chiaro. «Benvenuti su IdentificationConsulting.com – L’unico fornitore di nuove identità originali online dal 2009».

Il biglietto da visita della home page – consultabile in tre lingue (inglese, spagnolo e italiano) è diretto e preciso: «Siamo – si legge – il più grande fornitore sul web di documenti e identità alternative. Siamo in grado di fornire passaporti originali e passaporti clonati di alta qualità, Passaporto bancari, documenti per l’identificazione online (casinò, siti di scommesse eccetera), patenti di guida originali, carte di identità clonate, set completi di documenti di identità, Sim card GSM prepagate già attive e funzionanti, Sim card Italiane senza necessità di documenti e altri documenti provenienti da diversi Paesi in Europa, Asia e Sud America». Una Terra Promessa per chi desidera rifarsi una vita? Mica tanto. Diciamo piuttosto che l’esplicita filosofia dei gestori di quest’azienda on line si trasforma più in una Bengodi per malfattori, criminali, killer in continuo movimento e – naturalmente – per i terroristi attivi ed operanti sotto ogni latitudine.

Su IdentificationConsulting nulla è veramente impossibile. «Siamo in grado di offrire – si legge ancora nella home page – carte di soggiorno definitive da alcuni Paesi europei. Inoltre offriamo “La nuova identità completa” e “reali incarichi Diplomatici Onorari”». In che cosa consistano tali “reali incarichi” è presto detto: il sito garantisce persino la spedizione di “posizioni diplomatiche attive e di servizio per alcuni clienti“. Il passaporto diplomatico è – come spiega più nel dettaglio IdentificationConsulting – un favoloso passepartout che riesce ad aprire molte delle porte sbarrate ai comuni mortali. Qualche esempio: con un titolo diplomatico si gode di un ingresso e di un trattamento di “cortesia diplomatica” in ogni parte del mondo; vantaggi e privilegi che non solo danno diritto di fregiarsi della sigla Corpo Consolare su auto e documenti (“è possibile esporre il distintivo sulla propria auto in modo che il diplomatico sia riconoscibile dalle forze dell’ordine che non potrebbero in alcun modo disporre un fermo in alcun modo“, chiosa l’illustrazione); ma che permettono pure di attraversare aree doganali extracomunitarie con qualifiche varie, dall’addetto culturale a quella di console onorario e così via.

C’è un solo piccolissimo particolare. Per ottenere nuova vita e nuove identità bisogna sborsare – e in anticipo – una bella somma di denaro. Aggiornatissimi e ultramoderni, i “signori” di IdentificationCounsulting chiariscono che i contatti possono essere presi “via e-mail, skype o con il nostro servizio di chat (yahoo Ping) direttamente dal nostro sito web“. E i costi? Si va dai 6500 euro per un passaporto italiano (per quello tedesco ne servono 7000 e per uno britannico 12mila) ai 59mila euro per un passaporto diplomatico; con 2500 euro vi spediranno invece un certificato di nascita e una carta d’identità nazionale o – in alternativa – tessera sanitaria e codice fiscale, o ancora la patente di guida con nuove generalità. E quanto costa invece una polizza assicurativa falsa? I prezzi variano, partendo dai 160 euro ai 2000 euro. Il portale offre inoltre su richiesta e “previo pagamento piena assistenza ai clienti attraverso messaggi criptati PGP con livelli altissimi di protezione“. E qui l’affare si ingarbuglia ulteriormente. Cominciamo a chiederci: chi mai avrà bisogno di una seconda vita, per di più comunicando con il suo angelo custode on line attraverso messaggi criptati? Perché il PGP – acronimo di Pretty Good Privacy – è un programma che consente di usare autenticazione e privacy crittografiche: e, non a caso, nella definizione che ne da un grande specialista del settore – Bruce Schneier – si tratta dello strumento “probabilmente il più vicino alla crittografia di livello militare“.

Da alcuni giorni a interessarsi di questo sito non ci sono solo gli aspiranti ad una “second life” che costa fior di quattrini. Adesso su IdentificationConsulting si sono concentrate le indagini dei carabinieri del comando provinciale di Napoli. E ieri pomeriggio, per alcune ore, il sito è rimasto inaccessibile. Impossibile, per almeno un’ora, stabilire chi ci sia dietro o risalire ai titolari dell’azienda. Ma impossibile è pure non nutrire dubbi sulla natura, consistenza e gestione di uno strumento che pubblicizza ciò che sul territorio nazionale – ma anche nel resto del mondo – è quanto meno da considerare un’offerta illegale. E poi: chi si nasconde dietro quella sigla IdentificationCounsulting? A porsi la stessa domanda era stata di recente l’Associazione Noi Consumatori, che ipotizzava anche la possibilità dell’esistenza di una delle tante colossali truffe che circolano nelle galassie dell’universo del Web, dove tutto – anche il sogno apparentemente più lontano e irrealizzabile – diventa concreta realtà.

Autore: Giuseppe Crimaldi – Il Mattino (Estratto articolo originale)

Related posts

Top