Related posts

3 Comments

  1. Angelo said:

    C’è chi salta sul carro del vincitore e chi come quei ciclisti che ciucciano la ruota per tutta la gara, conservano le proprie energie per la volata finale sfruttando il proprio compagno di corsa.
    Ma qui ci troviamo di fronte a free rider di professione, che vantano risultati e traguardi raggiunti da altri. .
    Gli imboscati alle feste di compleanno che si spacciano per i proprietari di casa, per i festeggiati!
    Subdolo perché riguarda un tema caro a tutti, nessuno escluso.
    Con l’umiltà di pensare a tutti gli Agenti, anche i non iscritti, LA MAGGIORANZA rispetto agli iscritti alle associazioni di categoria.
    Occorrerebbe un pochino di senso di appartenenza, di responsabilità e finirla con questa propaganda dell’effimero, per nascondere e coprire così facendo questo periodo di crisi all’interno dello SNA, di dimissioni dei quadri dirigenti dello SNA, unico bell’esempio di dignità e di orgoglio personale degno di nota.

  2. Gianni said:

    …..finalmente…era ora….mi chiedo se lo SNA non sarà costretto, in un futuro più o meno prossimo, ad alzarsi da un tavolo delle trattative al quale, temo, potrebbe restare seduta l’ANAPA…e l’Unapass ????

  3. GIannino said:

    Demozzi ma quanto sei……!!!
    “lavoravamo da mesi senza clamori” … che coraggio che hai!
    Ametti che l’Ania tanto ti ha parlato perchè c’è stato qualcuno che ha ripreso i contatti in modo corretto, trasparente, senza preconcetti e cioè l’ANAPA.
    Altro che tu…..!
    Usi mezzucci politico/sindacali per apparire.
    Dici almeno la verità.

Comments are closed.

Top