Rinnovato il protocollo d’intesa dell’Osservatorio nazionale sui furti e le rapine agli autotrasportatori

Trasporto pesante - Autotrasportatori (Foto Pexels - Markus Spiske temporausch.com) Imc

Trasporto pesante - Autotrasportatori (Foto Pexels - Markus Spiske temporausch.com) Imc

L’Osservatorio è promosso dal Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza, dal Comitato Centrale per l’Albo nazionale degli autotrasportatori, ANAS, Aiscat ed ANIA

Nella giornata di ieri, martedì 15 gennaio, presso il Ministero dell’Interno a Roma, il capo della Polizia – direttore generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli, il presidente del Comitato Centrale per l’Albo nazionale degli autotrasportatori Maria Teresa Di Matteo, il direttore Tutela Aziendale di ANAS Roberto Massi, il Presidente di AISCAT (Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori) Fabrizio Palenzona e la Presidente ANIA (Associazione Nazionale tra le Imprese Assicuratrici) Maria Bianca Farina hanno sottoscritto il rinnovo del protocollo d’intesa istitutivo dell’“Osservatorio nazionale sui furti e le rapine in danno di autotrasportatori”.

Il rinnovo – si legge in una nota congiunta – “consentirà la prosecuzione, per un ulteriore biennio, delle attività dell’Osservatorio che, dal 2016, presso la Direzione Centrale della Polizia Criminale – Servizio Analisi Criminale, opera per individuare mirate strategie di prevenzione e contrasto dei furti e delle rapine in danno degli autotrasportatori, nonché per promuovere nuove iniziative di sicurezza partecipata”.

L’organismo, presieduto dal vicedirettore generale della Pubblica Sicurezza – direttore centrale della Polizia Criminale, è composto da rappresentanti delle Forze di Polizia, delle Articolazioni Dipartimentali competenti per materia nonché del Comitato Centrale per l’Albo nazionale degli autotrasportatori, dell’ANAS, dell’AISCAT e dell’ANIA.

Intermedia Channel

Related posts

Top