“Risparmio Energy”, la nuova unit linked di UnipolSai dedicata ai giovani

unipolsai-hires-2

unipolsai-hires-2Con la nuova soluzione Vita, la compagnia assicurativa del gruppo Unipol intende intercettare una clientela soprattutto under-30 o che si affaccia per la prima volta a questa tipologia di prodotti

UnipolSai arricchisce la propria offerta Vita con UnipolSai Risparmio Energy, unit linked a premi ricorrenti.

La nuova soluzione è caratterizzata dall’estrema linearità del motore finanziario sottostante, grazie a due soli fondi interni: Comparto 3 Azionario Globale e Comparto 2 Bilanciato, gli stessi di UnipolSai Investimento Energy, prodotto a premio unico dedicato all’investimento di capitali.

Il cliente – si legge in una nota – può così scegliere, in base all’età, all’orizzonte temporale e al profilo di rischio, una soluzione azionaria o una bilanciata. Nelle intenzioni della compagnia si tratta di un prodotto “accessibile e di facile comprensione, adatto a una clientela giovane o che si affaccia per la prima volta al mondo finanziario”.

Il prodotto ha infatti un orizzonte temporale di lungo periodo e per la sua natura di piano di accumulo è particolarmente adatto a un target di mercato molto giovane. A questo scopo, UnipolSai ha abbassato la soglia di ingresso, riducendo il premio minimo a 600 Euro annui per chi ha meno di 30 anni alla data di sottoscrizione della polizza.

Risparmio Energy – prosegue la nota – “permette la diversificazione del risparmio, affiancandosi eventualmente anche con quanto già accantonato in altri prodotti assicurativi tradizionali, con un agevole controllo dell’esposizione al rischio” e consente “di sfruttare al massimo le opportunità date da un piano di versamenti periodici: da un lato mitiga e dall’altro beneficia delle oscillazioni dei mercati che, come accaduto nell’anno passato, possono essere anche molto significative”.

Un ulteriore sviluppo del prodotto, anticipa inoltre UnipolSai, avverrà durante il corso dell’anno con l’introduzione di nuovi fondi pensati “per soddisfare ogni livello di propensione al rischio ed ogni tipologia di cliente”.

Intermedia Channel

Related posts

Top