RISULTATI 2012 IN FORTE CRESCITA PER INTESA SANPAOLO VITA

Gianemilio Osculati Imc

Ad un anno dalla fusione delle quattro Compagnie dedicate alla Bancassurance Vita del Gruppo, realizzati importanti risultati in contesti complessi sia per il mercato finanziario sia per quello assicurativo. Incremento delle masse in gestione, costi operativi in forte calo

L’Assemblea dei Soci di Intesa Sanpaolo Vita ha approvato il bilancio dell’esercizio 2012 della capogruppo assicurativa delle entità bancassurance del Gruppo Intesa Sanpaolo. Oltre alla società capogruppo, il gruppo  è costituto da Intesa Sanpaolo Assicura, Intesa Sanpaolo Life, Bentos Assicurazioni ed EurizonVita Beijing Consulting Company.

Intesa Sanpaolo Vita (nella foto, l’amministratore delegato Gianemilio Osculati), si legge nel comunicato ufficiale, nel 2012 “ha conseguito risultati importanti e solidi, nonostante un contesto di mercato difficile e il processo di integrazione societaria di fine 2011, basati su una strategia focalizzata sulla massima attenzione alla solidità patrimoniale, sulla performance eccellente, sulla redditività sostenibile e sulla realizzazione di prodotti e servizi best in class“.

Il risultato consolidato del Gruppo Assicurativo Intesa Sanpaolo Vita al 31 dicembre 2012 si è attestato a 343 milioni di Euro, con un incremento del 268% rispetto ai 93 milioni dell’esercizio precedente. I proventi netti derivanti dalla gestione finanziaria sono risultati pari a 2.582 milioni, in incremento del 130% rispetto ai 1.121 milioni del 2011.

Il contributo ai risultati del Gruppo Intesa Sanpaolo ha superato il miliardo di euro, grazie al risultato dell’attività assicurativa pari a 713 milioni e alle commissioni corrisposte alle Reti distributive che hanno superato i 400 milioni.

I coefficienti patrimoniali si sono dimostrati “robusti“: La solvibilità di gruppo ha rilevato un solvency ratio pari al 197% (capogruppo al 163% contro il 114% del 2011). Le riserve tecniche e le passività finanziarie al 31 dicembre 2012 sono state pari a 68.761 milioni rispetto ai 64.376 milioni rilevati alla fine del precedente esercizio (+6,8%).

Intermedia Channel

Related posts

Top