RISULTATI POSITIVI PER REALE MUTUA E IL SUO GRUPPO DAL PRECONSUNTIVO 2013

Reale Mutua (2) HPLa Compagnia torinese stima di chiudere il 2013 con un utile civilistico di 61,8 milioni di euro e un utile consolidato di Gruppo per 65,5 milioni di euro. Migliora ulteriormente la redditività tecnica e si rafforza ancor più la solidità patrimoniale, sia della Società sia del Gruppo. Per il 2014: benefici di mutualità ai Soci della Capogruppo e provvedimenti a favore degli altri assicurati del Gruppo, per un totale di circa 13 milioni di euro

L’Assemblea dei Delegati di Reale Mutua si è riunita lo scorso 30 novembre per l’esame del preconsuntivo 2013 e l’approvazione del preventivo e dei Benefici di Mutualità per il 2014.

Per quanto riguarda la capogruppo, il 2013 conferma i buoni risultati in termini di redditività, con segnali positivi sia dalla gestione caratteristica, grazie al positivo andamento dei dati tecnici, sia da quella finanziaria. In particolare, la raccolta premi del lavoro diretto è prevista in aumento dell’1,2% rispetto al 2012 e il combined ratio, in miglioramento di oltre 8 punti percentuali, è stimato al 96,5%. L’indice di solvibilità è stimato in crescita al 467% a fine 2013, contro il 462% del 2012. Se le stime di preconsuntivo saranno confermate, Reale Mutua chiuderà il 2013 con un utile civilistico di 61,8 milioni di euro, di cui 53,4 milioni di euro derivanti dal comparto Danni e 8,4 milioni di euro dalla gestione Vita.

Per il 2014 sono attesi un utile di circa 40 milioni di euro, di cui 31,2 milioni di euro derivanti dal comparto Danni e 8,8 milioni di euro di euro dal settore Vita, e un incremento dei premi del lavoro diretto pari al 2%.

Passando al bilancio consolidato, anche a livello di Gruppo sono previsti risultati positivi per il 2013, con un utile pari a 65,5 milioni di euro e un indice di solvibilità che si attesterebbe, in aumento, al 217%. Per il 2014 è stimato un risultato consolidato in utile per complessivi 51,7 milioni di euro e un indice di solvibilità in ulteriore crescita al 221%.

L’Assemblea dei Delegati, alla luce dei dati presentati, “della costante attenzione verso i propri Soci/Assicurati e della vicinanza agli stessi in momenti di crisi quale quello attuale, ha pertanto deliberato l’erogazione di benefici di mutualità a loro favore“, per il 2014, per un importo di circa 11 milioni di euro, suddiviso in misura pressoché uniforme tra i prodotti dei rami Danni e quelli dei rami Vita.

A margine della riunione, il Direttore Generale Luigi Lana ha dichiarato: «Grazie anche all’elevato livello di professionalità e all’unità di intenti di tutti coloro che prestano servizio in Reale Mutua e nel Gruppo, continuiamo ad affrontare e superare con tranquillità le difficoltà e le sfide che si presentano, sempre nel rispetto dei tradizionali principi di correttezza e affidabilità che ci sono riconosciuti dal mercato e che sono sanciti dal nostro Codice Etico di Gruppo. Privilegiamo sempre l’efficienza e l’efficacia del nostro business, con particolare attenzione alle necessità e alla soddisfazione dei nostri Soci/Assicurati e favorendo le iniziative di responsabilità sociale sia nei loro riguardi sia nei confronti dei dipendenti – anche continuando ad assumere e investire nei giovani – nonché della collettività. A tal proposito, vorrei ricordare il nostro sostegno alla cultura, come quello rivolto all’Associazione per la Musica De Sono, che ha recentemente ricevuto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, al Teatro Regio di Torino, ai Concerti di Lingotto Musica e alle moltissime altre eccellenze del territorio, nelle quali crediamo e per le quali ci adoperiamo affinché rimangano tali».

«Per quanto riguarda i benefici di mutualità a favore dei nostri Soci/Assicurati – ha proseguito Lana – è stato stanziato un importo di circa 11 milioni di euro: si tratta di uno sforzo economico notevole, senza componenti di carattere straordinario, indirizzato a un numero molto elevato di Soci, che evidenzia un impegno ancor più significativo rispetto a quanto espresso nel passato. Inoltre, la crescente sensibilità verso gli Assicurati è confermata anche dalle altre realtà del nostro Gruppo: infatti, Italiana Assicurazioni e Reale Seguros Generales, la nostra controllata spagnola che opera in un contesto economico ben più complesso di quello italiano, disporranno nel 2014 provvedimenti economici ad alcune categorie di loro Assicurati, in linea con lo spirito mutualistico del Gruppo cui appartengono e secondo le stesse logiche, per un ammontare di circa 2 milioni di euro. Infine, il nostro Gruppo, con riferimento all’alluvione che ha recentemente colpito la Sardegna, ha stanziato una somma consistente da destinare ad Assicurati delle zone interessate, che hanno subito danni, quale segno tangibile di vicinanza in questa terribile circostanza».

Intermedia Channel

Related posts

Top