Risultato 2013 stabile per Arena Broker

Conferma sostanziale dei conti della società controllata dal Banco Popolare. Premi gestiti a 54,5 milioni, utile di 867mila euro e mol del 24%. Il presidente Mauro Galbusera: nuovi investimenti nei canali web

Mauro Galbusera e Carlo Luciano Tonet ImcArena Broker nel 2013 ha confermato il risultato del 2012, il migliore della sua storia, e punta ad incrementare competenze e attrattività, in particolare nel retail e nei canali web. Il bilancio della società veronese di brokeraggio assicurativo, controllata dal Banco Popolare e presieduta dal fondatore e azionista Mauro Galbusera (a sinistra nella foto, assieme all’ad Carlo Luciano Tonet), è stato approvato dal consiglio e dall’assemblea. I conti presentano un utile netto di 867 mila euro con un leggero decremento (-6% ) e con un margine operativo lordo (mol) del 24%, che rappresenta un risultato di assoluta eccellenza per il settore. Il volume dei premi gestiti ammonta a 54,5 milioni corrispondenti ad un volume di affari di circa 6,5 milioni, presenta un decremento di circa il 3% rispetto al passato esercizio, migliore comunque della diminuzione complessiva del mercato danni, ove opera Arena Broker, che è stata del 4,6%. La lieve flessione si spiega con la diminuzione degli affari in settori particolarmente colpiti dalla crisi, fra cui il credito e le cauzioni e l’auto, oltre alla costante riduzione sui premi del Gruppo.

La società opera con oltre 60 collaboratori nelle sedi di Verona, Milano, Lucca, Cagliari e Nuoro e punta al miglioramento della qualità del personale, acquisendo profili di alto livello di competenze e relazioni, provenienti da broker internazionali, segno della crescente attrattività di Arena Broker.

Nuove competenze che hanno consentito alla società veronese di entrare in mercati top e di acquisire uno dei principali affari assicurativi d’Italia. Arena Broker si è infatti aggiudicata, in associazione temporanea di impresa (ati) con Willis, la gara a broker per la Sanità del Veneto, dopo essersi aggiudicata anche la Regione Veneto (sia pur in via provvisoria a causa di ricorsi pendenti al Tar), sempre in ati con Willis.

L’a.d. Luciano Tonet ha sottolineato l’intensificata collaborazione con la capogruppo, nella vendita di prodotti per le aziende, ma anche nel retail, dove ora sono in programma sviluppi del business, date le nuove forme di collaborazione, ora possibili, tra banche e broker, grazie alle recenti modifiche normative introdotte dal Decreto Sviluppo del 2013. Tonet ha anche rilevato che Arena Broker è entrata nel Web con le convenzioni per ingegneri e architetti, per gli amministratori di condomini e per la colpa grave per i medici. Sono in via di completamento i portali per il retail ove sarà possibile acquistare anche le polizze per la vita privata, dalle auto, agli infortuni, alla casa. I portali non saranno aperti al pubblico ma saranno accessibili con credenziali, ai soggetti e appartenenti a gruppi omogenei di persone convenzionate (affinity group).

Galbusera prevede per l’intermediazione assicurativa importanti novità con riduzione dei margini operativi per le piccole e medie realtà, crescente difficoltà afar tornare i conti , ma anche l’ingresso deciso di nuovi soggetti nella distribuzione retail attraverso soprattutto i canali web. Per essere pronta al nuovo scenario Arena Broker sta investendo in tecnologia e persone con la creazione di strutture specifiche dedicate ai rischi delle persone.

Fonte: L’Arena

Related posts

Top