Roberto Salvi confermato all’unanimità presidente del GAAT (agenti Toro)

Roberto Salvi Imc

Roberto Salvi Imc

(di Enrico Levaggi – Iotiassicuro.it)

Roberto Salvi (nella foto) è stato confermato – anzi, confermatissimo – alla guida del Gaat, Gruppo agenti di assicurazione Toro. A deciderlo è stato il congresso numero 58 dell’organismo aziendale, che si è svolto a Milano dal 26 al 28 maggio, con un vero e proprio plebiscito: il leader del gruppo ha, infatti, ottenuto 220 voti su 220. Con ovazione annessa.

Nessuna “bianca”“nulla”, dunque, per la lista (unica) dell’agente che guida il Gaat da ormai 15 anni. E che ha assistito ai rivolgimenti che hanno investito Toro assicurazioni fino alla sua scomparsa: prima il passaggio dall’Ifil del gruppo Agnelli alla De Agostini, poi l’ingresso in Generali, la fusione interna con Alleanza e, infine, il contestatissimo addio al marchio e il conferimento delle attività in Generali Italia. Un’operazione che ha visto per lungo tempo l’opposizione di Salvi e dell’intero gruppo.

Insieme al leader, è stato confermato anche l’intero collegio di presidenza, composto dal vicepresidente vicario Adriano Perrone, dal vicepresidente Gianni Mezzalira e dai consiglieri Olivia Bernardini e Marco Piotto. Completano la griglia degli eletti i revisori (Elide Di Nicola, Federico Franchi e Marco Giannotti) e i probiviri (Federico Carones, Alessandro Conti, Emilio Gaeta, Armando Lagna e Francesco Maria Mangiarotti).

L’elezione di Salvi rappresenta una scelta di continuità con una linea politica ormai consolidata, basata su una posizione intransigente nei confronti di Generali (i cui vertici sono, comunque, intervenuti al congresso) e rapporti non facili con gli altri organismi aziendali del Leone – il Gagi e i tre gruppi aderenti a Confagi – che invece non sono stati invitati (Salvi stesso ha affermato di non poter condividere “nulla” con loro, dal punto di vista politico). In particolare, il presidente ha ricordato la trattativa con la mandante, in seguito alla quale il Gaat ha ottenuto l’autonomia del conto corrente e la possibilità di scegliere liberamente i propri subagenti.

Infine, un aggiornamento su Gaat service, società d’intermediazione nata con l’obiettivo di consentire agli agenti le collaborazioni. A questo proposito, Salvi ha sottolineato la crescita delle polizze stipulate dalla società, che sono passate dalle 18.510 del 2015 alle 29.300 emesse lo scorso anno.

Related posts

Top