S.H.A.Re., bilancio positivo dopo il secondo anno di attività

SHARE

SHARE

L’associazione, che raggruppa le maggiori aziende sviluppatrici di software per il settore assicurativo, segnala l’ingresso di nuovi soci e “il rinnovato impegno nella diffusione della cultura informatica e tecnologica”

L’interconnessione tra le primarie piattaforme di compagnie di assicurazione ed intermediari all’interno del dossierArticolo 20, diritto alla portabilità dei dati, legami con Home Insurance dell’Intermediario e IDD. È questo uno dei principali risultati raggiunti nel corso del secondo anno di attività da parte di S.H.A.Re. (Software House Assicurative in Rete), l’associazione nazionale che raggruppa le principali aziende produttrici di software per il settore assicurativo.

Nel corso della recente Assemblea dei soci, oltre all’approvazione del bilancio consuntivo 2017 e della ratifica di quattro nuovi associati ,l’associazione ha ribadito il proprio impegno “al fine di presentare alle Istituzioni una proposta di interpretazione dell’Articolo 20 del regolamento Europeo GDPR che possa diventare regolamento applicativo nel settore assicurativo in Italia”.

Nell’ambito dell’adeguamento normativo al GDPR, S.H.A.Re. sta infatti mettendo a punto una versione di SSF, lo standard di trasmissione dei dati all’interno del settore assicurativo, che definisca l’oggetto, le norme e i criteri di portabilità dei dati a beneficio del consumatore, delle imprese e degli intermediari.

A questo scopo, il Consiglio direttivo dell’associazione ha incontrato ad inizio anno i referenti dell’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) e il Garante per la Protezione dei Dati Personali, con l’obiettivo “di presentare ufficialmente S.H.A.Re. in un’ottica di collaborazione continua”.

Scopo dell’associazione – si legge inoltre in una nota – “è quello di porsi come punto di riferimento per Istituzioni, Imprese di Assicurazione ed Intermediari per tutte le questioni relative alla tecnologia applicata al settore assicurativo; diffondere la cultura informatica e tecnologica tra gli operatori del settore; stimolare la diffusione di software e tecnologie; definire standard di mercato; promuovere gli interessi imprenditoriali dei Soci”.

Obiettivo di S.H.A.Re è quindi quello di consentire a clienti e consumatori finali “di cogliere appieno la “rivoluzione industriale” dei nostri tempi, diventando l’influencer tecnologico nel panorama assicurativo”.

Intermedia Channel

Related posts

Top