SABIA: «PRIMO SEMESTRE IN LINEA CON LE NOSTRE ASPETTATIVE»

L’amministratore delegato di Tua Assicurazioni esalta il lavoro degli agenti della compagnia «che hanno saputo recepire e concretizzare gli indirizzi commerciali della direzione».

«I dati della semestrale approvata sono in linea, anzi di poco sopra, con il piano di sviluppo 2012 che prevedeva un incremento del 30% dei premi lordi contabilizzati (150 milioni al 31.12.2012) insieme a un continuo miglioramento del combined ratio». È quanto precisato da Andrea Sabìa (nella foto), amministratore delegato di Tua Assicurazioni, a proposito dei risultati dei primi sei mesi dell’anno, giudicati «molto positivi e incoraggianti».

Il merito, spiega Sabìa dalle pagine di Tua News, è «soprattutto degli agenti di Tua che hanno saputo recepire e concretizzare gli indirizzi commerciali sempre chiari e coerenti della direzione, alle novità di prodotto, come Tua Salute Maxxi (la copertura che copre dalle gravi invalidità), la nuova polizza Tua Famiglia (copertura Rc del capofamiglia e multirischi dell’abitazione con la garanzia terremoto), l’esplosione della nuova polizza Rc auto con apparato satellitare (la scatola nera) Tua Ti Guida, o ancora dell’introduzione del Cliente Gold che ha fatto orientare l’attenzione dei nostri agenti e collaboratori verso le esigenze di imprese e professionisti».

Come si muoverà, in futuro, la compagnia del gruppo Cattolica? «L’avere i numeri a posto ci consente di focalizzare le menti sull’anno che verrà», ha affermato Sabìa. «I cambiamenti in atto o che verranno, come sempre accade, porteranno anche nuove opportunità che i più scaltri cavalcheranno meglio e prima degli altri. Il sistema sanitario che a detta di tutti gli esperti si modificherà radicalmente nei prossimi anni e che farà nascere nuove esigenze di protezione di salute e malattia insieme alla richiesta mai tanto esplicita come oggi dei nostri agenti di fare le cose più velocemente e senza complicazioni, sono solo alcuni dei punti che stiamo osservando e a cui vogliamo dare soluzioni nell’immediato futuro».

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top