SACE E BCC ROMA GARANTISCONO 20 MILIONI DI EURO PER LA CRESCITA DELLE PMI SUI MERCATI INTERNAZIONALI

BCC Roma - Presidenza e Direzione Generale Imc

Le imprese con fatturato non superiore a 250 milioni di Euro, realizzato per almeno il 10% all’estero, potranno richiedere i finanziamenti presso le filiali di BCC Roma presenti sul territorio

BCC Roma - Presidenza e Direzione Generale ImcSACE e Banca di Credito Cooperativo di Roma (nella foto, la presidenza e direzione generale dell’istituto) annunciano in un comunicato stampa congiunto la firma di un accordo che mette a disposizione 20 milioni di Euro di finanziamenti a medio e lungo termine per le Pmi italiane con progetti di espansione internazionale.

Grazie all’intesa – si legge nel comunicato -, le imprese con fatturato complessivo fino a € 250 milioni realizzato per almeno il 10% all’estero, potranno richiedere presso le filiali della banca linee di credito destinate a sostenere le attività di crescita sui mercati internazionali. I finanziamenti potranno avere una durata di 36, 48 o 60 mesi, un importo compreso tra € 100.000 e € 2 milioni, e saranno garantiti da SACE fino al 70%.

La via per tornare a crescere passa attraverso l’internazionalizzazione, ma richiede investimenti importanti – ha spiegato Gianluca Bravin, Direttore della sede SACE di Roma, Responsabile per il Centro Sud –. Con quest’accordo, uniamo la nostra expertise nell’assunzione dei rischi alla capacità distributiva di BCC Roma per offrire un sostegno concreto in questa direzione. Guardiamo con particolare attenzione alle Pmi, strutturalmente più vulnerabili alle sfide dell’internazionalizzazione e alla stretta creditizia, con una serie di iniziative concepite per aumentare gli affidamenti attraverso strumenti assicurativo-finanziari più flessibili e accessibili, affinché SACE possa diventare un valido alleato per affrontare una crisi destinata a durare ancora a lungo”.

La nuova convenzione sottoscritta con SACE è importante per due ordini di motivi: innanzitutto perché crediamo che il passo verso l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese dei nostri territori sia essenziale per imboccare la strada della ripresa economica. Poi, perché rappresenta una conferma del nostro impegno, come BCC Roma, a fianco di chi produce – ha dichiarato Francesco Liberati, Presidente di BCC Roma –. Siamo pressoché l’unica Banca, infatti, che ha continuato ad aumentare gli impieghi verso le imprese (con un aumento del 9,3% lo scorso anno, pari a un incremento di 170 milioni di euro). Il lavoro comune con una realtà importante come SACE, che sostiene la crescita di oltre 25 mila imprese in più di 180 paesi, porterà sicuramente buoni frutti”.

Intermedia Channel

Related posts

Top