SACE E GRUPPO INTESA SANPAOLO: 500 MILIONI PER LE PMI

A tanto ammonta il plafond per le Pmi che intendono investire all’estero.

Sace (gruppo assicurativo-finanziario attivo nell’export credit, nell’assicurazione del credito, nella protezione degli investimenti, nelle garanzie finanziarie, nelle cauzioni e nel factoring), ha sottoscritto un accordo con il gruppo Intesa Sanpaolo che mette a disposizione un plafond di 500 milioni di euro per l’internazionalizzazione delle Pmi.

I finanziamenti sono destinati alle imprese con fatturato sotto i  250 milioni di euro, interessate a investire all’estero in varie attività, tra cui: acquisto, riqualificazione o rinnovo di impianti, macchinari, attrezzature industriali e commerciali; promozione, pubblicità, tutela di marchi e brevetti, ricerca, sviluppo e partecipazione a fiere internazionali;  acquisizione di partecipazioni non finanziarie all’estero;  acquisto di terreni e loro riqualificazione, immobili e loro ristrutturazioni; accordi di cooperazione e di joint venture con imprese estere.

I finanziamenti, per importi tra  250 mila euro e cinque milioni di euro e durate fra tre e cinque anni, beneficeranno della garanzia di Sace fino al 70% e saranno erogati da Mediocredito Italiano, banca del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nello sviluppo delle imprese, attraverso il nuovo prodotto International+ con garanzia Sace.

L’accordo è stato firmato da Raoul Ascari (nella foto), chief operating officer di Sace, Carlo Stocchetti, direttore generale di Mediocredito Italiano e da Stefano Stangoni, responsabile global banking & transaction di Intesa Sanpaolo,

Redazione Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top