SEGUGIO.IT: RC AUTO, IL 73% SCONTENTO DEL SERVIZIO E DEL PREZZO

Emanuele Anzaghi primo piano Imc

Emanuele Anzaghi ImcI guidatori italiani si stanno attivando sempre più per alleggerire le spese relative all’auto, senza rinunciare a un buon rapporto tra qualità e prezzo. E’, infatti, in aumento il numero di coloro che si avvicinano ai comparatori di assicurazioni online, non solo per cercare il prezzo più conveniente, ma anche per ottenere un servizio migliore: il 73,4% degli italiani dichiara di essere poco o per nulla soddisfatto del servizio offerto dalla propria Compagnia.

Questo è il dato più rilevante che emerge dal sondaggio svolto da Segugio.it, comparatore di assicurazioni online e di finanziamenti del Gruppo MutuiOnline, che ha chiesto a circa 3 milioni di utenti un parere sulla propria assicurazione auto e sul servizio offerto dalla Compagnia assicurativa di fiducia.

Nel dettaglio – secondo quanto riporta una nota della società di comparazione -, il 20,1% del campione a livello nazionale si è dichiarato per nulla soddisfatto del servizio offerto dalla propria assicurazione e ha, quindi, deciso di cambiare Compagnia. La maggior parte degli intervistati si trova, invece, nella fascia degli scontenti che si stanno guardando attorno: ben il 53,3% ha dichiarato di essere poco soddisfatto e di avere ampi dubbi sul livello di servizio ricevuto e, pertanto, sta valutando l’ipotesi di cambiare Compagnia. Infine, coloro che sono soddisfatti della propria assicurazione rappresentano solo il 26,6% del campione .

Negli ultimi anni, e in particolare negli ultimi mesi, stiamo assistendo a una crescita esponenziale dei servizi di comparazione online – commenta Emanuele Anzaghi (nella foto), Vicepresidente di Segugio.it –. Numerosi sono i fattori che determinano questa forte crescita, a partire dalle recenti novità normative, come l’abolizione del tacito rinnovo, dal beneficio economico e dalla comodità offerta dall’online, che in pochi minuti permette di effettuare un confronto tra i premi offerti dalle maggiori Compagnie assicurative. L’insoddisfazione per il servizio, invece, si è acuita a causa del crescente livello dei prezzi registrato negli ultimi anni“.

Analizzando il grado di soddisfazione a livello territoriale – conclude la nota -, si nota come nel Sud della Penisola la percentuale di clientela che si dichiara per niente soddisfatta del servizio ricevuto sia maggiore della media nazionale: il 32,9% contro una media del 20,1%. Al Nord, invece, la percentuale di soddisfazione è maggiore della media con il 30,5% degli utenti che si sono dichiarati appagati del servizio offerto dalla propria Compagnia assicurativa.

Intermedia Channel

Related posts

One Comment;

  1. Carlo F. Dettori said:

    Scusate ma non si menziona il fatto che i prezzi delle compagnie dirette sono aumentati proporzionalmente di più rispetto alle compagnia tradizionali….

    Anche questa è una verità…

Comments are closed.

Top