SNA: L’ITER PER LA RIFORMA DELLO STATUTO ENTRA NEL VIVO

Si chiama “Operazione ascolto” il sondaggio che a breve lancerà il sindacato nazionale agenti per raccogliere le opinioni degli oltre 700 componenti degli esecutivi provinciali e i presidenti dei gruppi aziendali iscritti al sindacato. Servirà per predisporre la bozza del nuovo statuto.

Il gruppo di lavoro per la riforma dello statuto dello Sna, coordinato dal componente dell’esecutivo nazionale Roberto Pisano (nella foto), dopo essersi a lungo confrontato sulle varie proposte di modifica da sottoporre alla pubblica consultazione degli iscritti, ha ritenuto opportuno dare vita a un sondaggio per conoscere l’orientamento dei quadri di base del sindacato, su alcune regole di governo dell’associazione. Nasce così l’iniziativa Operazione Ascolto.

Secondo quanto comunicato dallo Sna, i temi affrontati dal sondaggio sono: la ridefinizione degli organi statutari, la rappresentanza delle minoranze, il ruolo dei gruppi agenti, la rieleggibilità. Destinatari del questionario saranno gli oltre 700 componenti degli esecutivi provinciali e i presidenti dei gruppi agenti iscritti allo Sna. Prima del contatto telefonico, che avverrà a cura della struttura Sna di Roma, un fascicolo informativo contenente le domande, alcune precisazioni e informazioni è già stato anticipato ai partecipanti all’indagine.

Il risultato delle interviste verrà pubblicato sul sito dello Sna al termine del sondaggio. Il gruppo di lavoro guidato da Pisano predisporrà la bozza di statuto da sottoporre, prima alla consultazione di tutti gli iscritti e poi, dopo un ulteriore lavoro di sintesi, alla sua approvazione nel corso di un congresso straordinario.

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top