SNA, RINNOVO DEL CCNL DIPENDENTI: IN ESECUTIVO NAZIONALE PASSA LA LINEA DURA

SNA (2)

Dopo un serrato confronto è passata la linea dura sulla trattativa per il rinnovo del CCNL dei dipendenti

Con voto a maggioranza (8 favorevoli, 2 contrari, un astenuto e un assente), l’Esecutivo Nazionale SNA, riunitosi il 25 e 26 marzo, boccia quella che viene definita “ogni ipotesi di appiattimento” sulla piattaforma del contratto di lavoro 2011; CCNL che già a suo tempo fu approvato solo dall’Unapass dopo che il Comitato Centrale SNA del 12 aprile 2011 lo bocciò a larghissima maggioranza.

La linea tracciata – secondo quanto riporta l’associazione di categoria – va in direzione del “mantenimento della piattaforma del CCNL 2005 – scaduto definitivamente il 31/12/2010 – con eventuali variazioni in tema di flessibilità dell’orario di lavoro e di riferimento alla scolarità nella definizione dei livelli di inquadramento“.

Secondo il Presidente Nazionale Claudio Demozzi, infatti, “purtroppo non vi sono margini di manovra: la situazione delle agenzie italiane è precaria soprattutto sotto l’aspetto della redditività, per cui oggi appare improponibile qualsiasi aggravamento del costo del personale. Inoltre – aggiunge Demozzi – non sarebbe coerente con quanto votato dal Comitato Centrale SNA introdurre nell’inquadramento del personale elementi di incertezza dai quali potrebbero scaturire scatti di carriera automatici o rivendicazioni difficilmente sanabili per via diversa da quella giudiziaria”.

Intermedia Channel

Related posts

One Comment;

  1. Gianni said:

    …pare che il Vicepresidente vicario si sia dimesso a seguito della bocciatura in Esecutivo della trattativa da lui condotta…ancora una vittima del CCNL…CHI E’ CAUSA DEL SUO MAL….

Comments are closed.

Top