SONDAGGIO DIRECT LINE: ITALIANI PRUDENTI NELLA GUIDA DELLA MOTO

Lo dichiara il 69% degli intervistati, che si scoprono anche solidali tra loro in caso di difficoltà (78%). 

Secondo una indagine condotta dal centro studi e documentazione di Direct Line, i motociclisti italiani sono prudenti nella guida (69%) e solidali tra loro in caso di difficoltà (78%).

Per quanto riguarda la sicurezza alla guida è ritenuta importante soprattutto dalle donne (84%) rispetto agli uomini (61%) e acquisisce sempre più rilevanza con passare dell’età: tra i 35-45enni la percentuale, infatti, aumenta al 76%, salendo all’83% per gli over 45. Gli under 25 prediligono invece «la ricerca del brivido della velocità (27%) e la cura maniacale dei particolari della moto (26%), mentre i 25-35enni risultano i più ‘vanitosi’ concentrando la propria attenzione soprattutto su accessori e abbigliamento da vero ‘biker’ (20%)».

Sempre secondo un’indagine, quasi un italiano su cinque guida abitualmente una moto. La ricerca rivela «che in sella a una ‘due ruote’ è più probabile trovare un uomo (24%) ma le donne sono una percentuale di tutto rispetto (14%) e in costante aumento».

Dall’analisi Direct Line emerge anche un interessante spaccato regionale: «fiorentini (25%) e milanesi (24%) si dedicano con straordinaria cura ai particolari della moto, i bolognesi (33%) sono i maggiori amanti delle modifiche al motore, mentre romani (83%) e cagliaritani (82%) risultano i più attenti alla sicurezza. Spericolati veronesi (50%), bresciani (22%) e torinesi (20%), fan del brivido e della velocità, mentre i più vanitosi in sella, maniaci di accessori e abbigliamento, risultano essere i palermitani (11%)».

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top