Spese di lite dell’assicurato sempre a carico della compagnia

Cassazione - Esterno (2) Imc

Cassazione - Esterno (2) Imc

(Autore: Francesco Machina Grifeo – Quotidiano del Diritto)

In un procedimento per risarcimento del danno, l’assicurazione deve sobbarcarsi anche le spese di lite sostenute per la costituzione e difesa dell’assicurato in quanto volte ad accertare la sussistenza o meno del diritto del terzo all’indennizzo. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 19176/2014 , accogliendo il ricorso di una società contro la propria compagnia.

Il ricorso
– Nel ricorso la ricorrente lamentava infatti che dal dispositivo della sentenza di appello «risulta accolta soltanto la propria domanda principale di essere tenuta indenne dagli effetti pregiudizievoli della sentenza, anche per le sole spese liquidate in favore della danneggiata/appellante, ma non anche quella relativa alle spese da sé sostenute per resistere all’azione risarcitoria».

La motivazione delle Corte
– Una richiesta condivisa dalla Suprema corte secondo cui «nell’assicurazione per la responsabilità civile, la costituzione e difesa dell’assicurato, giustificata dall’instaurazione del giudizio da parte di chi assume di aver subito un danno, è svolta anche nell’interesse dell’assicuratore, ritualmente chiamato in causa, in quanto finalizzata all’obbiettivo ed imparziale accertamento dell’esistenza dell’obbligo di indennizzo». «Pertanto – conclude la sentenza – , anche nel caso in cui nessun danno venga riconosciuto al terzo che ha promosso l’azione, l’assicuratore è tenuto a sopportare le spese di lite dell’assicurato, nei limiti stabiliti dal terzo comma dell’art. 1917 cod. civ.».

Related posts

Top